fbpx

Qual è la fotografia dei turisti italiani? L’Istat ha presentato il mese scorso il Rapporto sui viaggi e vacanze effettuati in Italia e all’estero dagli italiani nel 2012 e, come era facile aspettarsi vista la situazione economica contingente, i dati non sono dei più confortanti. I viaggi con pernottamento sono stati 78.703.000: una flessione del 5,7% rispetto all’anno precedente, che conferma il trend negativo che si è avviato nel 2009.

Siamo entrati nel vivo dei preparativi dell’Expo. A due anni dall’avvio ufficiale dell’esposizione universale che si terrà a Milano, tutti i territori italiani stanno iniziando a mettere in campo strategie e politiche per sfruttare al meglio l’occasione che deriverà dai fari del mondo puntati sul nostro Paese.

Le motivazioni prevalgono sulle destinazioni: dev’essere questo il punto di partenza da cui si sono mossi in Friuli Venezia Giulia. La Regione del Nordest italiano, infatti, ha deciso di riorganizzare in maniera profonda e sistematica l’offerta e l’informazione online rivolta ai turisti.

Come promuovere al meglio il turismo in Italia? Per rispondere a questa pressante domanda, da troppo tempo inevasa, Renzo Iorio e Federturismo hanno stilato un decalogo dedicato alle imprese del settore. L’associazione di Confindustria ha pubblicato nei giorni scorsi una serie di dieci consigli finalizzati alla promozione efficace ed efficiente del nostro sistema Paese, per rovesciare la situazione attuale che, nonostante una domanda turistica in costante aumento, vede l’Italia perdere importanti quote di mercato.

Arriva il dominio web .vacation, dedicato, com’è facile intuire, alle vacanze e ai viaggi, un tema che – come rivelato recentemente da Carlo d’Asaro Biondo di Google alla Bit – assorbe il 17% delle ricerche online mondiali.

Non convenzionale, emozionante, virale. È il Diario Digitale, un innovativo web format prodotto da Can’t Forget Italy, azienda che opera nel settore del marketing turistico e territoriale, supportando organizzazioni pubbliche e private nella realizzazione di progetti di comunicazione che contribuiscono ad accrescere la presenza e la visibilità su internet.

“Il nostro petrolio”: così gli operatori del settore e gli attori pubblici e privati definiscono l’arte italiana. Un petrolio da sfruttare come fonte di ricchezza per l’intero sistema Italia. È da queste premesse, innegabili, che parte “ARS – Arte che realizza occupazione sociale", l’iniziativa della Fondazione Italiana Accenture che mette in palio un milione di euro per la migliore idea capace di generare posti di lavoro sostenibili, grazie allo sterminato patrimonio artistico del nostro Paese, da valorizzare puntando sull’innovazione tecnologica.

Questo sito utilizza cookie tecnici che ci consentono di migliorare il servizio per l'utenza. Per ulteriori informazioni leggi la nostra Cookie e Privacy Policy. Leggi di più