fbpx

Tempo di neve, tempo di sci. Come ogni inverno, milioni di appassionati si recano nelle località montane di tutto il mondo per solcare le piste con sci o snowboard, per quella che una volta era la settimana bianca, e che negli ultimi anni, complice la crisi economica, si è ridimensionata nella formula del “week end lungo”.

L’inverno è alle porte, le giornate si fanno più brevi e più fredde e la stagione sciistica è partita. Google pensa ai navigatori (del web) che vivono nell’emisfero boreale, e lancia un nuovo servizio su Google Maps, per tutti gli amanti della montagna.

Wikipedia compie gli anni, e per festeggiare ha deciso di fare un viaggio intorno al mondo. Un viaggio programmato da qualche anno, studiato in Germania e anche in Italia, ma che da martedì 15 gennaio 2013, in occasione dell’undicesimo compleanno dell’enciclopedia online per antonomasia, prende il via in maniera ufficiale, con il nome di Wikivoyage.

W Prato: si chiama così il nuovo progetto di marketing territoriale appena lanciato dalla Provincia di Prato - insieme al gruppo Giovani imprenditori dell’Unione Industriale e alla Camera di Commercio - per creare una proposta unica in grado di far conoscere quanto il territorio pratese può offrire.

Il rapporto fra un cliente e un brand, negli ultimi anni, si fonda sempre di più su un equilibrio fra molteplici fattori: fiducia, presenza web e social, possibilità di instaurare un dialogo. Poter conoscere quali sono i canali di comunicazione preferiti dai propri clienti, per un’azienda, equivale a sapere come raggiungere più efficacemente il proprio target.

La nomina di Capitale europea della cultura è un’opportunità unica che la città designata e il suo territorio hanno per farsi conoscere a livello internazionale mettendo in luce il proprio patrimonio, grazie anche ai piani di ristrutturazione delle infrastrutture e di ottimizzazione delle risorse che spesso accompagnano la realizzazione del progetto. Si tratta quindi di un’occasione dal forte impatto non solo culturale ma anche socio-economico, che culmina con la considerevole ricaduta turistica dell’appuntamento.

“Con l’ormai tradizionale aumento dell’uno gennaio dei pedaggi autostradali, si apre un anno particolarmente delicato per il settore industriale che più di ogni altro rappresenta la storia e il destino del territorio riminese”. Così Fabio Galli, assessore al Turismo della provincia di Rimini, esprime il proprio punto di vista sul futuro del turismo nella Riviera riminese, fiore all’occhiello anche per l’avvenire del turismo balneare italiano.