fbpx
ciclovia Bari Napoli

Regione Puglia pubblica un road book gratuito in italiano e inglese sulla ciclovia che unisce il capoluogo pugliese e quello campano attraversando la Basilicata. Si aggiunge così un tassello importante per il Sud nell’offerta per una tendenza in forte espansione nel turismo italiano e non solo


La rete cicloturistica italiana si amplia con una nuova offerta rivolta a chi vuole attraversare pedalando una parte importante del Mezzogiorno. L’assessorato alla mobilità della Regione Puglia ha infatti realizzato una nuova pubblicazione per ciclisti e cicloturisti con mappe, itinerari e informazioni su quello che è il percorso nazionale n. 10 della rete ciclabile Bicitalia, ovvero la Ciclovia dei Borboni, che collega Bari a Napoli passando per la Basilicata e che, come ha spiegato l’assessore pugliese Giovanni Giannini, “all’altezza di Bitetto (Ba), prevede una diramazione per Matera quale omaggio alla Citta dei Sassi, capitale europea della Cultura nel 2019. Il tratto Bari-Matera è inoltre supportato dal servizio bici+treno delle FAL”, ovvero le Ferrovie Appulo Lucane.
Il road pook pubblicato dalla Regione con la sua cartografia, ha aggiunto Giannini, “illustra il miglior percorso stradale oggi esistente per raggiungere in bicicletta, partendo da Bari, sia il capoluogo campano che la città di Matera, in attesa che siano realizzate adeguate infrastrutture ciclabili”. La guida ha anche una edizione in inglese e può essere scaricata gratuitamente dal portale regionale pugliese (http://mobilita.regione.puglia.it/index.php/descrizione-joomla/itemlist/category/142) oppure tramite app per dispositivi mobili.
Negli ultimi anni l’offerta italiana per il turismo slow ha visto un vero e proprio boom, con le Regioni che hanno portato avanti iniziative per i cicloturisti su gran parte del territorio nazionale, dalla Lombardia alla Sardegna, dall’Abruzzo al Veneto, dal Piemonte alla Toscana. Questa nuova pubblicazione realizzata dalla Regione pugliese costituisce, come ha detto ancora l’assessore Giannini, “un passo in avanti verso la costruzione della rete ciclabile nazionale Bicitalia, già prevista dalla delibera CIPE n. 1/2001, in cui la Regione Puglia si inserisce a pieno titolo, a sostegno non solo dei collegamenti in bicicletta in ambito urbano e intercomunale, ma soprattutto del cicloturismo in entrata dai principali paesi esteri. Secondo studi di settore il turismo in bicicletta può determinare anche per la Puglia importanti ricadute economiche con la creazione di nuove figure professionali e di nuovi posti di lavoro: un vero contributo alla green economy e al rilancio di aree periferiche, lontane dai grandi flussi di traffico turistico”.

 

LEGGI ANCHE: EuroVelo 8, prende forma la pista ciclabile del Mediterraneo

Lago Maggiore, alleanza sul cicloturismo tra Lombardia e Piemonte

Toscana, la bicicletta è il mezzo per far avanzare il turismo

Marche, collegare tutte le piste ciclabili per destagionalizzare il turismo

Abruzzo, 1,35 milioni per la ciclopedonale "Via dei Mulini"

Cicloturismo, accordo tra Regioni per la pista da Verona a Firenze

 

Immagine tratta da Bicitalia.org