fbpx

Nella regione madrilena si sono trasferite oltre 10.000 imprese in tre anni provenienti dalla Catalogna. La “rivincita” dei catalani nel traffico aereo: El Prat ha superato Barajas

 

Nel calcio come in economia, la sfida tra Madrid e Barcellona è di quelle destinate a durare in eterno o quasi. Ma se nel fùtbol la supremazia del Barça sul Real è stata piuttosto evidente negli ultimi anni, nel campo del marketing territoriale e dell’economia è la regione capitolina a sembrare più “in forma” della Catalogna.

Il settore turistico asiatico cresce a ritmi superiori a quelli registrati a livello globale. Entro dieci anni potrebbero crearsi 47 milioni di posti di lavoro, ma le incertezze legate agli sviluppi futuri non mancano

 

In Asia il turismo cresce a ritmi vertiginosi, anche più dell’economia della regione: i dati presentati nel primo Asia Summit del World Travel and Tourism Council confermano che la crescita del turismo asiatico proseguirà nei prossimi anni, anche grazie al fatto che la classe media dovrebbe triplicare entro il 2020, toccando quota 1,7 miliardi di persone. Il volume d’affari nel settore turistico dovrebbe crescere del 6% all’anno fino al 2023, contribuendo alla creazione di 47 milioni di nuovi posti di lavoro, mentre a livello mondiale la crescita attesa del turismo è del 4,4% all’anno.

Una singolare iniziativa dalla metropoli asiatica: per rimediare all’inquinamento che offusca i paesaggi, sono stati collocati dei pannelli fotografici che riproducono la vista sulla città. A uso e consumo dei turisti

 

La notizia, come si suol dire, ha dell’incredibile: a Hong Kong sono stati installati grandi pannelli fotografici che riproducono e sostituiscono i panorami “originali” resi quasi invisibili dall’inquinamento. Il tutto a uso e consumo dei turisti che vogliono scattare una foto ricordo “chiara” dei luoghi visitati.

Un disegno di legge del Cremlino punta a eliminare l’obbligo di visto per i passeggeri in transito con voli internazionali, purché rimangano non più di tre giorni e ripartano con un vettore russo

 

A partire dal 2014, non sarà più necessario avere un visto per transitare da un aeroporto della Federazione Russa, purché il transito non duri più di 72 ore e purché siano rispettate le altre condizioni indicate dal disegno di legge approvato dalla Commissione attività legislative del governo russo.

Difficilmente qualcuno si sarà fatto convincere dagli inviti, ma che la Siria continuasse fino a pochi giorni fa a incoraggiare i turisti a recarsi nel Paese è quanto meno singolare, nell'estate che ha visto il turismo in Egitto duramente colpito dagli scontri al Cairo.

A due anni dal disastro nucleare, il Giappone registra numeri da record per le presenze turistiche. E l’assegnazione delle Olimpiadi 2020 a Tokyo è la conferma del pericolo superato

 

La paura è passata, e in poco più di due anni si è tramutata in entusiasmo e fiducia per il presente e il futuro: è la storia del Giappone e del suo appeal turistico, duramente danneggiato dal disastro nucleare di Fukushima del marzo 2011, ma già pronto a battere ogni record. Se a ciò aggiungiamo la recentissima decisione di affidare a Tokyo le Olimpiadi del 2020, è facile comprendere l’entusiasmo del sistema turistico nipponico.

La capitale portoghese decretata miglior città europea per un city break; i lusitani si aggiudicano altri 5 riconoscimenti, mentre i 6 premi vinti dall’Italia sono quasi tutti concentrati in Sardegna

 

La migliore città europea per un city break? Lisbona. È quanto decretato dai World Travel Awards, i “premi Oscar” del turismo che nell’edizione 2013 sono stati consegnati nella cerimonia di gala svoltasi ad Adalia, in Turchia.

Sottocategorie

Questo sito utilizza cookie tecnici che ci consentono di migliorare il servizio per l'utenza. Per ulteriori informazioni leggi la nostra Cookie e Privacy Policy. Leggi di più