fbpx

L’isola caraibica annuncia l’intenzione di diventare il primo territorio al mondo completamente ecosostenibile: un progetto quasi impossibile nel breve periodo, ma un obiettivo doveroso

 

La notizia è di quelle che – è innegabile – saltano all’occhio: un’isola vuole diventare al 100% sostenibile. L’isola in questione è Aruba, si trova nel mar dei Caraibi ma fa parte dei Paesi Bassi: in Italia il suo nome è forse più noto per l’omonimo internet service provider , ma nel mondo Aruba è sinonimo di sole, mare e quindi turismo.

Il sogno di questo paradiso tropicale, quindi, è quello di diventare il primo luogo completamente ecosostenibile al mondo, un esempio e un modello da seguire per tutti gli altri territori. Nei mesi scorsi la notizia è stata riportata in Italia da diversi siti web dedicati all’ecologia, e qualche giorno fa se ne è occupata anche la Repubblica: corsi di educazione e formazione sulle buone pratiche ambientali, riqualificazione delle aree urbane (con costruzione di piste ciclabili e impianti di illuminazione sostenibili), protezione dell'ecosistema, utilizzo di energia verde e di nuove tecnologie sono i punti fondamentali dell’ambizioso piano di Aruba. Il cui obiettivo è, appunto, di rendere la propria economia basata al 100% sull’energia sostenibile.

Tra le priorità, naturalmente, la riduzione delle emissioni di CO2 e della dipendenza dai combustibili fossili, obiettivo da cui è nata la collaborazione tra Aruba e la Carbon War Room. L'Aruba Reef Care Project ha poi invitato gli abitanti ma anche i visitatori dell'isola a partecipare attivamente alla rimozione di rifiuti dalle scogliere, dalle spiagge pubbliche e dalle acque meno profonde. Al progetto di ecosostenibilità partecipano anche l'Aruba Birdlife Conservation, il TortugAruba Save-the-Sea Turtles e il Donkey Sanctuary Aruba.

Il progetto, in effetti, è molto ambizioso, quasi impossibile sul breve e sul medio periodo per quanto riguarda quel “100% ecosostenibile”; per alcuni versi, la notizia ha più le sembianze di una efficace campagna promozionale per il turismo ad Aruba che non di un progetto preciso. Tuttavia, l’obiettivo che Aruba si prefigge è di quelli lodevoli e, soprattutto, di quelli inevitabili nel lungo periodo per la conservazione del patrimonio più grande dell’umanità: il nostro pianeta.

LEGGI ANCHE: Che cos'è il turismo responsabile?

Che cos'è il turismo sostenibile?

Il turismo sostenibile non c'entra con la politica

Il turismo continua a crescere in America Centrale