fbpx

Della Sicilia, come di tante destinazioni turistiche del Sud, i media ne parlano nel bene o nel male esclusivamente d'estate. Dopodiché si accantona il problema e ce se ne ricorderà tra un annetto.

Appunti e spunti su Expo

Per continuare il discorso sulla riqualificazione e valo-tutela del patrimonio culturale come vero attrattore dell'offerta italiana in vista dell'Expo, iniziato nel mio scorso intervento su queste pagine, dobbiamo senza dubbio partire dai pilastri della nuova era del turismo e delle esposizioni internazionali in senso stretto.

"Scopri la Calabria" è un progetto che nasce dall'amore per la propria terra, fattore che ha unito varie competenze e personalità al fine di creare un'associazione con lo scopo di promuovere la regione grazie alla valorizzazione delle risorse esistenti.

Turismo cafone: forse è stato questo il "tormentone" estivo, per chi si occupa di alberghi, viaggi, territori. Da Barcellona a Gallipoli, i turisti cafoni hanno rovinato le vacanze ai residenti e ai viaggiatori educati, tutti stufi di avere a che fare con chi si disinteressa completamente degli altri, e si comporta come se il mondo fosse proprio.

Flavio Albano

Per affrontare Expo, l'Italia o i piccoli territori coinvolti nell'esposizione dovrebbero prima di tutto soffermarsi sul concetto di identità territoriale. L'Italia è fatta da tanti territori che vanno ben al di là dei confini geo-politici classici, e ognuno di questi ha la sua cultura, le sue tradizioni, i suoi usi e addirittura la sua lingua. Tutte queste particolarità che caratterizzano i singoli territori nella vita quotidiana portano alcune difficoltà legate ai tanti accenti differenti, ai pregiudizi e alle diversità geo-morfologiche.

Sottocategorie

Questo sito utilizza cookie tecnici che ci consentono di migliorare il servizio per l'utenza. Per ulteriori informazioni leggi la nostra Cookie e Privacy Policy. Leggi di più