fbpx

Giuseppe Cara

  • Sono circa 6.600 i chilometri che la nostra bella Italia offre a tutti coloro che vogliono intraprendere un nuovo modo di fare turismo. "Il turismo italiano riparte, e lo fa a piedi": questo è quanto ha auspicato Dario Franceschini, ministro dei Beni Culturali e del Turismo, proclamando il 2016 come l'anno Nazionale dei cammini. "I cammini sono una opportunità - spiega il ministro- per rivalutare zone intere del territorio italiano".

  • Se il termine "albergo diffuso" ha origine in Carnia, nel 1982, all'interno di un gruppo di lavoro che aveva l'obiettivo di recuperare turisticamente case e borghi ristrutturati a seguito del terremoto del 1976, il modello di ospitalità "albergo diffuso" è stato messo a punto da Giancarlo Dall'Ara, docente di marketing turistico, con una storia che affonda le radici nello specifico dell'ospitalità italiana (calda e relazionale), ed è stato riconosciuto in modo formale per la prima volta in Sardegna tramite una normativa specifica che risale al 1998.

  • “CHALLENGES OF CULTURAL TOURISM IN THE EUROPEAN ISLANDS” è il titolo del corso che si terrà a Malta e Gozo dal 31 luglio al 6 agosto 2016. Alla base di questo corso, l’obiettivo generale è quello di fornire contenuti scientifici e tecnici per formare i futuri esperti sul turismo culturale isolano

  • A Brancaleone la mostra itinerante che racconta per immagini l'attrattività di un territorio affascinante e da scoprire: l'entroterra della Calabria

  • Il 20 dicembre è stata presentata presso l'Università di Messina, dipartimento COSPECS LM 49, una tesi sperimentale per la creazione di un Albergo Diffuso a Montalbano Elicona, piccolo borgo in provincia di Messina di recente nominato "città europea del turismo sportivo". A presentare la tesi è stato il candidato Giuseppe Cara, collaboratore di Marketing del Territorio.

  • Montalbano Elicona è un piccolo borgo situato nel cuore della Sicilia, con soli 2.500 abitanti a circa 900 metri sul livello del mare, ma oltre a questo Montalbano è molto altro. Esattamente un anno fa è stato eletto “BORGO PIU’ BELLO D’ITALIA” nella selezione annuale effettuata dal programma di Rai 3“ALLE FALDE DEL KILIMANGIARO” e a partire da quel momento il piccolo borgo è stato letteralmente preso d’assalto da migliaia di visitatori che hanno avuto il piacere di scoprire un luogo unico, suggestivo e custode di bellezze senza pari.

  • “Se vedessi com’è bello da vicino il nostro Etna! Dal Belvedere del convento si vedeva come un gran monte isolato, colla cima sempre coperta di neve; adesso io conto le vette di tutti i codesti monticelli che gli fanno corona, scorgo le sue valli profonde, le sue pendici boschive, la sua vetta superba su cui la neve, diramandosi pei burroni, disegna immensi solchi bruni. Tutto qui è bello, l'aria, la luce, il cielo, gli alberi, i monti, le valli, il mare!”

    (Monte Elice 3 settembre 1854 - Storia di una Capinera)

  • Sono passati sette lunghi anni dall'inizio della crisi del 2008, ma adesso qualcosa sta cambiando. Cresce la percentuale degli italiani in vacanza, che si aggira intorno al +8,6% rispetto allo scorso anno, incrementando il bilancio che da troppi anni risulta negativo.