fbpx

Dopo l’estensione a tutta la Regione dell’anno scorso, il bando dell’Istituto per i beni culturali dell’Emilia-Romagna aumenta i fondi a disposizione. 100.000 euro per 10 progetti in grado di innovare valorizzazione e gestione del patrimonio culturale emiliano romagnolo


Torna con un fondo ancora più ampio il bando “Giovani per il Territorio”, che conferma l’apertura a tutto il territorio regionale dell’Emilia Romagna avvenuta l’anno scorso. Da 60.000 a 100.000 euro la somma messa a disposizione da Regione e IBC - Istituto per i beni artistici, culturali e naturali dell'Emilia Romagna.
Il bando, spiega una nota ufficiale, è rivolto ad associazioni giovanili per progetti innovativi di valorizzazione e gestione dei beni culturali in Emilia-Romagna; la scadenza è fissata al 20 gennaio 2016. “Giovani per il Territorio” è destinato a sostenere, attraverso l'attribuzione di dieci contributi di importo pari a 10.000 euro, la realizzazione di dieci progetti innovativi per la valorizzazione e gestione di uno o più beni culturali in Emilia-Romagna. La proposta progettuale deve descrivere e motivare l’iniziativa presentata, dettagliando le modalità attraverso cui valorizzazione e gestione verranno realizzate e i relativi tempi di svolgimento.
“Far comprendere l’importanza del patrimonio, percepito in una continua integrazione con le vicende storiche e i mutamenti sociali, è un impegno che deve rivolgersi ai giovani perché abbiano consapevolezza del passato mentre si proiettano verso il futuro” si legge nel documento ufficiale dell’IBC, che descrive il progetto “Giovani per il territorio” come un invito alle nuove generazioni, “perché esplorino il proprio territorio, se ne prendano cura, lo riconquistino e lo rinnovino, realizzando un percorso di creatività che stimoli il concetto di cittadinanza attiva e inneschi un sistema virtuoso di relazioni sociali e culturali”.
Le proposte progettuali potranno essere presentate da un partenariato costituito da un’associazione con sede in Emilia-Romagna, di cui almeno il 50%+1 degli associati abbia un’età compresa fra i 18 e i 35 anni; un ente che sia formalmente titolare del bene culturale o dei beni culturali oggetto del progetto o che ne abbia la giuridica disponibilità.
Per consultare il bando consultare il sito di Regione Emilia-Romagna all’indirizzo:
http://ibc.regione.emilia-romagna.it/appuntamenti/2015/bando-giovani-per-il-territorio-ii-edizione

 

LEGGI ANCHE: "Giovani per il territorio" in Emilia Romagna il bando per progetti innovativi

Musei e patrimonio culturale, 3 milioni per le idee delle scuole nel bando MIUR-MiBACT

DAB6, le idee dei giovani per il merchandising dei musei

Campania, nuovi "S.E.nT.I.e.Ri." per turismo sociale e imprenditoria giovanile

L’Emilia Romagna crea l’Osservatorio unico per conoscere davvero il suo turismo