fbpx
Bando DAB6

Comune di Modena e MiBACT lanciano la sesta edizione di DAB, bando che mette in palio 11.000 euro destinati a realizzare idee e progetti degli under 35 che sappiano innovare bookshop e artshop dei musei italiani


Le idee dei giovani artisti e designer per i musei italiani diventano prodotti concreti e concretamente finanziati. Arriva da Modena la sesta edizione del bando DAB, lanciato dal Comune emiliano insieme al GAI (Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani), con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo: l’obiettivo è incoraggiare idee e progetti degli under 35 che possano migliorare il merchandising museale.
“Arte, design e marketing si incontrano per un progetto che incoraggia e sostiene in maniera fattiva le intuizioni delle nuove generazioni” informano dal MiBACT. L’Ufficio Giovani d’Arte del Comune di Modena ha lanciato DAB6 – Design per Artshop e Bookshop, bando di concorso giunto alla 6ª edizione e dedicato ai creativi di età compresa tra i 18 e i 35 anni che scelgano di cimentarsi con l’ideazione di prodotti destinati al merchandising museale.
Il bando, che scade il 23 novembre, costituisce un invito a immaginare e disegnare prototipi di oggetti che siano esemplificativi dell’estro e della creatività italiana, mettendo i giovani creativi nelle condizioni di ispirarsi a ciò che l’arte e la cultura del nostro Paese hanno saputo esprimere nel corso dei secoli: dai complementi d’arredo ai materiali da cancelleria, da prodotti di grafica a gioielli e altro ancora.
Due le linee progettuali cui attenersi: “DAB-contemporaneo” lascia maggiore libertà d’inventiva, chiedendo di interpretare senza vincoli temi e linguaggi della creatività contemporanea; “DAB-patrimonio culturale” si concentra invece in modo specifico sui modelli rappresentati dalle grandi esperienze della cultura italiana, chiedendo di lasciarsi ispirare dalle meraviglie architettoniche, dai tesori archeologici, dalle collezioni d’arte del territorio nazionale. Possono partecipare al concorso artisti, designer, artigiani-artisti, studenti, di nazionalità italiana o con residenza in Italia da almeno un anno alla data di presentazione della domanda.
Per ciascuno dei vincitori, uno per ogni linea progettuale, è previsto un premio in denaro di 2.000 euro, assegnato da una commissione di esperti del settore chiamata a valutare non solo originalità e artisticità dei diversi progetti, ma anche sostenibilità economica e valore imprenditoriale delle varie iniziative. La fattibilità è infatti il carattere che DAB6 intende premiare: prevista quindi la possibilità di destinare un totale complessivo di 7.000 euro in forma di contributo alla effettiva realizzazione dei prototipi (anche più di uno) che dovessero risultare meritevoli, a prescindere dal fatto che siano stati o meno insigniti della menzione principale. “Non un semplice premio alle idee, quindi: ma un aiuto reale alla loro concretizzazione” sottolineano dal ministero.
Per partecipare si possono presentare progetti o fotografie dei prototipi, ma anche oggetti già precedentemente realizzati ma non commercializzati. I progetti ritenuti più interessanti saranno oggetto di una serie di mostre in importanti istituzioni pubbliche italiane, a partire dallo Spazio Corner D del MAXXI di Roma, dove i progetti saranno esposti nella seconda metà di dicembre 2015.
Il bando è consultabile e scaricabile al seguente indirizzo: http://www.comune.modena.it/cultura/news/concorso-dab-vi-edizione

 

LEGGI ANCHE: Giovani, investimenti, Sud: la cultura come cura per il sistema Italia

Torino pensa a Natale e cerca giovani creativi per le sue "Luci d'Artista"

Giovani, territorio e cultura per scommettere sul turismo in Basilicata

Beni demaniali culturali, il MiBACT affida la gestione ad associazioni no profit