fbpx

Il distretto del design di Milano diventa cultura

Siglato un protocollo d’intesa per valorizzare l’attività dell’Associazione per il Sistema Museale del design milanese nel quadro del sistema museale nazionale

Ciclovia Tirrenica, prende il via la fase operativa

Si potrà andare in bicicletta da Ventimiglia a Roma su percorsi sicuri, un grande progetto per il turismo sostenibile del Bel Paese

La vacanza food in Italia è sempre più gettonata

L’enogastronomia è il motore del turismo nazionale. Cibi e vini sono la principale motivazione delle scelte di quasi il 30% dei turisti stranieri

Cercasi progetti per la Notte dei Musei 2019 a Roma

Online l’avviso pubblico emanato da Zetema al fine di selezionare iniziative di animazione in occasione della Notte dei Musei nella Capitale

Da Fellini a Pasolini, l’Emilia-Romagna apre al cine-turismo con 11 itinerari

Pronto il nuovo progetto per promuovere “un territorio a naturale vocazione cinematografica”: si inizia con Pasolini, Fellini e Guareschi

Banner CasaMartini

Banner Errelab

Banner PICS

mautomkgt

 
 
 
 
Aprile 19, 2019

Emilia-Romagna e CDP per il turismo: pronti fino a 150 milioni di euro

in Dal Territorio

by Teresa Principato

Il Fondo EuReCa Turismo finanzierà ristrutturazioni e ammodernamenti delle strutture ricettive del territorio. Prevista anche…
Aprile 18, 2019

Il distretto del design di Milano diventa cultura

in Notizie

by Riccardo Caldara

Siglato un protocollo d’intesa per valorizzare l’attività dell’Associazione per il Sistema Museale del design milanese…
Aprile 17, 2019

Ciclovia Tirrenica, prende il via la fase operativa

in Notizie

by Riccardo Caldara

Si potrà andare in bicicletta da Ventimiglia a Roma su percorsi sicuri, un grande progetto…
Aprile 12, 2019

Nasce la Federazione delle Strade del Vino e dei Sapori del Piemonte

in Dal Territorio

by Emanuele Franzoso

Il testo unico sull'agricoltura ha riconosciuto a livello regionale gli strumenti di valorizzazione delle produzioni…
Aprile 17, 2019

Il turismo lento "alla toscana" presentato a Tarquinia

in Opinioni

by Super User

Il 2 giugno in provincia di Viterbo la presentazione durante "Il mese degli Etruschi"
Aprile 12, 2019

La vacanza food in Italia è sempre più gettonata

in Notizie

by Riccardo Caldara

L’enogastronomia è il motore del turismo nazionale. Cibi e vini sono la principale motivazione delle…
Aprile 16, 2019

Cercasi progetti per la Notte dei Musei 2019 a Roma

in Notizie

by Debora Calomino

Online l’avviso pubblico emanato da Zetema al fine di selezionare iniziative di animazione in occasione…
Aprile 11, 2019

Cultura e turismo: il binomio perfetto per la Basilicata

in Dal Territorio

by Debora Calomino

La Regione Basilicata ha emanato un bando che mira a incentivare lo sviluppo di imprese…
Aprile 11, 2019

Da Fellini a Pasolini, l’Emilia-Romagna apre al cine-turismo con 11 itinerari

in Notizie

by Teresa Principato

Pronto il nuovo progetto per promuovere “un territorio a naturale vocazione cinematografica”: si inizia con…
Aprile 09, 2019

Trieste ospiterà il congresso enoturistico mondiale Iwinetc 2020

in Dal Territorio

by Emanuele Franzoso

Presentata al Vinitaly la dodicesima edizione dell'Internazional Wine Tourism Conference: una sfida da vincere per…
Aprile 08, 2019

“E-motion land”, il Canavese è tutto da pedalare

in Dal Territorio

by Riccardo Caldara

Un progetto che coinvolge 40 Comuni e propone 94 escursioni per complessivi 3500 chilometri, il…
Aprile 08, 2019

La favola di Vaccarizzo, borgo calabrese studiato dal MIT di Boston

in Opinioni

by Debora Calomino

Il prestigioso ateneo statunitense ha scelto il piccolo centro del cosentino per sperimentare un modello…
Aprile 09, 2019

Esino Lario in vendita: la lezione del sindaco Pensa che in pochi hanno capito

in Editoriale

by Bruno Caprioli

Non un “gesto disperato”, ma una nuova geniale mossa di marketing e comunicazione del primo…
Aprile 05, 2019

In Piemonte una nuova legge per valorizzare la montagna

in Dal Territorio

by Riccardo Caldara

Approvata il 27 marzo dal consiglio regionale, pone al centro la salvaguardia del territorio, lo…
Aprile 03, 2019

Promozione turistica di Roma in Cina: firmato l’accordo

in Dal Territorio

by Debora Calomino

Italia e Cina: due Paesi distanti geograficamente ma sempre più vicini grazie ad una serie…
Aprile 01, 2019

Booking aderisce alle campagne di Firenze per un turismo responsabile

in Notizie

by Riccardo Caldara

Comune di Firenze e Booking.com diffonderanno un vademecum per un corretto comportamento in città, secondo…
Marzo 28, 2019

In Emilia Romagna una Pitch Night dedicata a progetti culturali

in Notizie

by Debora Calomino

Giovani, arte a e cultura i protagonisti dell’iniziativa Giovani UNESCO comitato Emilia Romagna

La storia di una 29enne siciliana costretta a emigrare in Spagna e negli Emirati Arabi per lavorare nel settore turistico. “Ma il mio obiettivo è quello di tornare a casa con questo grande bagaglio di formazione e di esperienza”

La storia di Ornella è una delle tante storie di “fuga dei cervelli” all’italiana: giovane (29 anni) e laureata, non trova lavoro in Italia ed è costretta a emigrare all’estero. Prima la Spagna, poi gli Emirati Arabi: ma Ornella non vuole restare in fuga, vuole tornare nella sua terra, la Sicilia, per contribuire con le sue competenze e la sua esperienza allo sviluppo del turismo siciliano e italiano. Per questo si rivolge al governatore siciliano Crocetta con una domanda: “perché noi, che siamo riconosciuti talenti da grandi compagnie mondiali, dobbiamo andare via da casa nostra per emergere e non possiamo avere almeno una opportunità di lavorare per rendere grande la nostra terra?”.

Ornella Tuzzolino, ventinovenne originaria di Palermo, ha alle spalle un lungo percorso professionale e scolastico: diploma come perito tecnico per il turismo, laurea in Scienze politiche e Relazioni internazionali, a dicembre 2012 ha vinto una borsa di studio della Comunità Europea che le ha permesso di trasferirsi a Granada, in Spagna, dove ha lavorato come assistente di un direttore di albergo a 5 stelle. Lo scorso aprile è stata poi assunta da una compagnia alberghiera categoria Luxury Hospitality e si è trasferita a Dubai, negli Emirati Arabi. “Qui lavoro come team leader in uno dei sei ristoranti dell’albergo: ovvero quello siciliano. Dirigo 17 persone, un incarico gratificante e di responsabilità che difficilmente mi sarebbe mai stato affidato in Italia. In pratica, mi occupo di organizzare le risorse in funzione delle esigenze del ristorante: camerieri, hostess, bartender” ha spiegato a Giuseppe Pipitone del Fatto Quotidiano.

Un contratto e un buon stipendio assicurato per due anni, ma Ornella non ha intenzione di rimanere per sempre lontana dall’Italia: “Il mio obiettivo è quello di tornare a casa con questo grande bagaglio di formazione e di esperienza. Sento che posso dare il mio contributo alla mia terra affinché essa possa eccellere nel settore turistico. Per questo grande progetto mi sacrifico tutti i giorni moltissimo, giornate di lavoro infinite”.

“Dobbiamo guardare da lontano le qualità e i difetti della nostra terra, ma senza possibilità di intervento perché purtroppo al nostro posto c’è sempre il raccomandato di turno”. È per questo che Ornella Tuzzolino, 29 anni, ha dovuto prendere la valigia e salutare la sua Palermo: qui una carriera di livello non poteva costruirla. Nonostante sacrifici, titoli e talento gli spazi in Italia erano stretti. Tutto il contrario rispetto a Dubai dove la giovane siciliana ha trovato lavoro come manager nel ristorante di una prestigiosa catena di hotel.

“Io – racconta la ragazza siciliana – lavoro dall’età di 17 anni. Prima nell’azienda di famiglia, poi come hostess e negli ultimi anni come events coordinator. Contemporaneamente con grandi sacrifici sono riuscita a laurearmi in Scienze politiche e Relazioni internazionali, dopo il diploma come perito tecnico per il turismo. A dicembre del 2012 ho vinto una borsa di studio per laureati finanziata interamente dalla Comunità Europea. Ho vissuto a Granada, in Spagna, imparando lo spagnolo e lavorando a fianco di un direttore di albergo a cinque stelle. Però conosco anche inglese, tedesco e francese. Ad aprile, con una qualifica da assistant general manager di hotel in tasca, ho sostenuto su Skype tre colloqui di lavoro, per una delle compagnie alberghiere più importanti al mondo, categoria Luxury Hospitality”.

(Continua a leggere su Il Fatto Quotidiano)

LEGGI ANCHE: 100 al mese: l'esodo degli italiani verso Dubai

Leggi altre opinioni ..