fbpx

500.000 euro di finanziamento regionale per le aggregazioni di aziende artigiane e i progetti di internazionalizzazione verso i mercati obiettivo attraverso la grande vetrina dell'Esposizione Universale

Ancora un bando per la promozione territoriale della Sardegna, ancora un'iniziativa sarda legata a Expo 2015. Ammonta a 500.000 euro il contributo della Regione per le imprese artigiane che, in forma aggregata, presenteranno progetti di internazionalizzazione a Expo 2015. L'opportunità è offerta con il bando pubblicato dall'assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio, in attuazione della delibera di Giunta del 17 marzo scorso (17/22). Si tratta del terzo avviso in ordine di tempo promosso dalla Regione, dopo quelli degli assessorati dell'Industria e dell'Agricoltura, per sostenere la partecipazione delle aziende all'Esposizione universale e per favorire le relazioni commerciali. Le domande per ricevere il contributo si potranno presentare a partire dal 4 giugno prossimo, mentre le spese ritenute ammissibili potranno essere effettuate sino al 30 settembre 2016.

Il mezzo di milione di euro di finanziamento regionale, erogato in regime de minimis, è destinato a progetti di partecipazione diretta a Expo, con azioni promozionali all'interno degli spazi Sardegna o nell'ambito di manifestazioni "fuori Expo". Le iniziative devono essere finalizzate all'internazionalizzazione e interessare i Paesi obiettivo individuati dalla Regione. Il contributo è pari al 75% dei costi ammissibili e non può in ogni caso essere superiore a 100.000 euro per ogni aggregazione di imprese. La valutazione dei progetti si baserà sulla coerenza con la strategia "Sardegna Isola della qualità della vita" declinata nelle quattro dimensioni qualificanti: le produzioni agroalimentari, l'eccellenza ambientale, l'innovazione sostenibile e la longevità. Si terrà conto inoltre della potenzialità di apertura o consolidamento di relazioni con i mercati esteri, dell'innovazione della proposta, nonché del collegamento a progetti promossi da Regione, Enti locali, Camere di commercio e associazioni di categoria. "Nell'ambito della nostra strategia di partecipazione a Expo, con il bando appena pubblicato aggiungiamo il patrimonio della cultura e della creatività artigiana alle eccellenze del comparto turistico già messe in campo, il tutto sviluppato nell'ottica della sostenibilità ambientale" ha spiegato l'assessore Francesco Morandi.
L'iniziativa regionale è rivolta ad aggregazioni d'imprese isolane che devono presentarsi nella forma di associazioni temporanee (A.T.I.) o di contratti di rete o di società consortile (o consorzio), con un minimo di cinque aziende: "Si intende incentivare forme di collaborazione che sfocino in un più efficace e duraturo strumento di internazionalizzazione. Si tratta di progetti che partendo dall'Expo proseguono con altre iniziative collegate per consentire il miglioramento della posizione strategica delle imprese nei mercati e l'incremento degli scambi commerciali" ha detto ancora l'assessore Morandi. Le aggregazioni devono essere costituite prevalentemente da società artigiane (80%), iscritte all'albo territorialmente competente, con una quota minoritaria di imprese diverse (20%).
Il bando è disponibile al link http://www.regione.sardegna.it/j/v/13?s=280326&v=2&c=392&t=1

 

LEGGI ANCHE: Sardegna, 1,5 milioni di euro per le aziende agroalimentari a Expo

Sardegna, il bando Maciste dà forza al lavoro per il territorio

Sardegna, 10 milioni di investimento tra Expo e aerei

Veneto e Sardegna, bando congiunto per le imprese territoriali in rete

Sardegna nel mondo, tra Scandinavia e Indonesia

Sardegna, turismo e cultura insieme per una promozione "Gigantesca"