Un convegno a Milano per presentare la festa cagliaritana di San Saturnino è stato l’occasione per affrontare i temi legati al pellegrinaggio e al turismo lento

Che cosa c’entra San Saturnino, che è santo patrono di Cagliari, con la Lombardia? C’entra, c’entra. Non tutti sanno che San Saturnino è rappresentato in una delle guglie del lato sud del Duomo di Milano, fra gli altri santi, angeli e arcangeli. Il legame tra Sardegna e Lombardia è dunque questo, ma non solo.

Il programma dei festeggiamenti cagliaritani (30 ottobre) ha prodotto quest’anno tre tappe di avvicinamento con altrettanti convegni: a Milano il 12 ottobre “Il Cammino di San Saturnino alla luce dei percorsi storici. Dalla Sardegna alla Lombardia”; a Roma il 19 in Campidoglio “Il Cammino di San Saturnino alla luce dei percorsi storici. Dalla Sardegna al Lazio”; infine a Cagliari il 26 ottobre “Il Cammino di San Saturnino alla luce dei percorsi storici”.

La Lombardia con i suoi 19 cammini religiosi per complessivi oltre settemila chilometri è da sempre attenta al turismo religioso che con i suoi sentieri costellati di chiese, santuari, pievi, basiliche, abbazie e monasteri unisce borghi dal fascino storico, artistico e culturale. Negli ultimi anni poi questa nicchia del turismo italico è assurta a vero fenomeno di marketing territoriale, avendo saldato l’aspetto spirituale con la sensibilità ecologica e la più prosaica esigenza di scoprire piatti tradizionali e cibi genuini possibilmente biologici e a km 0, che sono i tratti distintivi del turismo lento.

Al convegno di Milano dove si sono affrontati i temi del pellegrinaggio, Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e moda, ha parlato di necessità di “stimolare la creazione di filiere legate al tema del turismo religioso attraverso l'aggregazione di imprese e soggetti pubblici e privati”. Percorsi, itinerari e luoghi di valenza storica già ci sono, vanno però valorizzati con iniziative anche di valenza interregionale. Come mettere in relazione la Via Francigena con il cammino di San Saturnino, da Isili, Gergei e Cagliari fra storia, cultura, enogastronomia e tradizioni. A questo proposito nella stessa occasione è stato significativo l’incontro tra le Donne Coldiretti della Sardegna con il gruppo Coldiretti Donne Impresa della Lombardia.