fbpx

Il ddl siciliano semplifica l'accesso alle professioni di guida escursionistica ambientale e di accompagnatore turistico. La Regione segue le novità del mercato e con queste novità punta a sostenere l'occupazione nel settore con numeri in crescita


Novità importanti per le guide ambientali escursionistiche e gli accompagnatori turistici in Sicilia, derivanti dal pacchetto di interventi definito "Sblocca Sicilia". È stato varato in questi giorni dalla Giunta Regionale il ddl "Norme a sostegno dello sviluppo mediante la semplificazione delle procedure", detto appunto "Sblocca Sicilia". A seguito della crescente richiesta del segmento del turismo escursionistico-ambientale, e per supportare un trend positivo di presenza di flussi turistici verso la Regione che ha portato alla domanda di profili professionali specialistici quali guide turistiche ed accompagnatori turistici, sono state introdotte nello "Sblocca Sicilia" alcuni importanti modifiche alla disciplina delle professioni turistiche, già disciplinate dalla Legge Regionale del 3 maggio 2004, n. 8.
Come ha spiegato direttamente Cleo Li Calzi, assessore regionale a turismo, sport e spettacolo, "finalmente viene riconosciuta la figura della guida ambientale escursionistica: l'abilitazione all'esercizio dell'attività si conseguirà mediante il superamento di un esame teorico-pratico a seguito della frequenza di uno stage presso gli Enti Parco del territorio della Regione Siciliana, di non meno di 60 ore dedicate ad escursioni e prove pratiche, per coloro i quali siano in possesso di un diploma di laurea in discipline biologiche e naturali, ambientali, geologiche, agrarie e forestali o di appositi corsi di non meno di 300 ore di lezioni di aula e di non meno di 60 ore dedicate ad escursioni e stage presso gli Enti Parco del territorio della Regione Siciliana, per coloro i quali siano in possesso del diploma di scuola media superiore. Saranno ammessi allo stage anche coloro i quali, alla data del 7 maggio 2004 (data di pubblicazione della Legge Regionale 3 Maggio 2004, n. 8), abbiano esercitato, per almeno due anni, anche in forma non continuativa, attività documentata di guida ambientale-escursionistica, ovvero abbiano frequentato corsi di formazione professionale di durata non inferiore a 300 ore, diretti allo svolgimento di tale attività o siano in possesso di qualifiche di accompagnatore di escursionismo o equipollenti".
Altra novità di rilievo contenuta nello "Sblocca Sicilia" è un articolo di legge che riguarda la figura degli accompagnatori turistici, "di cui si auspicava da sempre un adeguamento normativo della categoria" come ha commentato l'assessore. L'iscrizione all'elenco degli accompagnatori turistici viene subordinata al conseguimento dell'abilitazione mediante il superamento del relativo esame, con l'abrogazione dei commi 3 e 4 dell'articolo 4 della Legge Regionale n. 8 che vincolavano l'abilitazione a tale attività all'obbligo di frequenza di corsi di formazione.
Grazie a tali interventi, la Regione Siciliana intende rendere più semplice l'accesso alle professioni con la conseguente creazione di nuovi possibili sbocchi occupazionali nel settore del turismo.

 

LEGGI ANCHE: Firmato il decreto per le guide turistiche europee

L'Abruzzo rilancia gli accompagnatori di media montagna

Il turismo in Sicilia sorride, e spuntano anche i fondi pubblici

Una web serie giovane per promuovere il turismo in Sicilia

Sicilia, i migliori ambasciatori (e finanziatori) del turismo sono gli emigrati

Sicilia, le Pro Loco fanno rete e formazione

Sicilia, il futuro del turismo è all'insegna di sinergia e sintesi