fbpx

La Regione lancia il concorso "Tesori d'Abruzzo – Luoghi di Gusto", con la seconda edizione dedicata al tema agroalimentare di Expo. Il Comune ha organizzato #Pescaraleggeperché, con una giornata di eventi incentrata sul valore culturale e sociale della lettura


In Abruzzo si premiano le fotografie e i racconti, a Pescara si fa festa con i libri, tutto in nome di una bellezza da condividere e far conoscere al mondo. Due iniziative – una per la Regione, una per il Comune capoluogo – che hanno come obiettivo comune la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale, turistico, paesaggistico ed enogastronomico abruzzese attraverso immagini e parole.
La Casa Editrice De Siena, con il patrocinio della Regione Abruzzo, del Cram (Consiglio regionale abruzzesi nel mondo) e del Comune di Pescara, ha indetto la seconda edizione del concorso "Tesori d'Abruzzo": un'edizione incentrata sul tema del gusto proprio nell'anno di Expo Milano il cui concept è "Nutrire il pianeta, energia per la vita". La finalità del concorso, spiega una nota ufficiale, è raccontare per immagini e parole la straordinaria ricchezza della cultura alimentare d'Abruzzo, valorizzando le sue peculiarità enogastronomiche e coloro che le producono.
Il concorso "Tesori d'Abruzzo – Luoghi di Gusto" vedrà la partecipazione in giuria di grandi professionisti nel settore della cultura, del giornalismo, della comunicazione e della fotografia, e verterà dunque sulla valorizzazione delle eccellenze agroalimentari del territorio, dividendosi in due contest, uno letterario e uno fotografico. Il premio letterario sarà volto a valutare i migliori racconti in lingua italiana (anche scritti da stranieri, specifica il regolamento completo) che non superino la lunghezza di 16.000 battute, mentre attraverso il contest fotografico ci si riserva di determinare le migliori fotografie relative ai "luoghi di gusto" del territorio. I primi dodici classificati di ogni categoria saranno premiati nel corso di una cerimonia in una serata dedicata e intitolata "La Notte dei Tesori d'Abruzzo", che si svolgerà a Pescara tra Piazza della Rinascita e l'Arena del mare, e lungo le altre vie del centro della città. Durante la serata, oltre alla premiazione dei vincitori del concorso letterario e fotografico, ci saranno spettacoli folcloristici e musicali, un incontro sulla valorizzazione delle peculiarità enogastronomiche d'Abruzzo, la presentazione di un volume fotografico curato da Stefano Schirato, fotografo di fama internazionale, collaboratore de "New York Times" e "Vanity Fair, la presentazione del primo video in tecnica time lapse sulla città di Pescara, realizzato dal film maker Alessandro Petrini, già autore del primo video paesaggistico sull'Abruzzo, sempre in tecnica time lapse, dal titolo "Twofold Nature - Abruzzo Sublime and Beautiful" che lo scorso anno è stato condiviso dal National Geographic, dal Ministero del Turismo e da molte testate giornalistiche internazionali, e utilizzato come sponsor dalla Nikon. Verrà inoltre realizzato un vero e proprio villaggio del gusto lungo il centro di Pescara, con spazi dedicati alle aziende operanti nel settore e la possibilità di degustare le eccellenze dell'enogastronomia abruzzese.

Incentrata sul valore emozionale della lettura e della letteratura è invece l'altra iniziativa promossa dal Comune di Pescara, organizzata per la Giornata Mondiale del Libro che ricorre il 23 aprile.
L'AIE (associazione italiani editori) ha lanciato per giovedì un progetto di sensibilizzazione alla lettura denominato #ioleggoperché: una grande iniziativa nazionale di promozione del libro e della lettura rivolta ai futuri lettori, fondata sulla passione dei lettori di ogni età ed estrazione che faranno dono di libri ai lettori deboli. Parallelamente a questa iniziativa nazionale, l'Amministrazione comunale di Pescara, con gli assessorati alla Cultura e al Turismo, ha deciso di inaugurare una nuova iniziativa di promozione del libro #Pescaraleggeperché con la collaborazione di tutte le biblioteche, librerie, case editrici e associazioni cittadine.
Il programma del 23 aprile alternerà presentazioni di libri (Terre di libertà di Maria Rosaria La Morgia, L'estate del cane bambino di Mario Pistacchio e Laura Toffanelli, Abruzzo: il sapore della scoperta curato da Antonio Di Loreto, Solo sigari quando è festa di Alessio Romano, Il bambino di Budrio di Angela Nanetti, Alice nel paese dei call center di Dalila Coviello, L'Amalassunta di Pier Franco Brandimarte, Marta la sarta di Valentina Di Cesare, Avere trent'anni di Federica D'Amato, La ferita di Marco Imarisio) a reading e performance.
Per tutti i passanti e lettori che parteciperanno saranno allestite due aree: un fotobook, una sorta di piccola scenografia dove il pubblico potrà farsi fotografare con il libro preferito (hanno aderito una dozzina di fotografi volontari); e il wallquotes, il muro delle citazioni dove tutti potranno lasciare la loro citazione preferita o il loro "leggo perché".
"Grazie a questa manifestazione si è costituita una rete cittadina dei soggetti che si occupano di promozione del libro e della lettura a livello cittadino (in realtà abbiamo allargato anche a Montesilvano) che diventerà permanente e cercherà di allargarsi nei prossimi mesi" spiega il comunicato stampa del Comune di Pescara, che ha predisposto il programma dell'evento.

LEGGI ANCHE: Il Giappone scopre l'Abruzzo, grazie a un libro

L'Abruzzo porta gli Instagramers sul treno storico

Abruzzo, una nuova film commission tra cultura e turismo

Bene in vista per il territorio

La città della lettura e della poesia: a Pordenonelegge, gli autori per le strade della città

 

Fonte foto: tesoridabruzzo.com