fbpx
Torino Po e Collina

Il Comune sostiene la candidatura lanciata dalle Aree Protette del Po e della Collina Torinese per diventare Riserva della Biosfera Unesco. "Un volano di crescita per tutta la Regione" secondo l'assessore comunale Lavolta


Torino candida colline e Po alla lista Unesco dedicata alla biosfera. Su proposta dell'assessore all'Ambiente, Enzo Lavolta, la città sosterrà il progetto di candidare le aree protette del Po e dell'Area della collina torinese a Riserva MAB UNESCO (Man And the Biosphere).
Il Programma MAB è stato avviato dall'UNESCO nel 1971 allo scopo di migliorare il rapporto tra uomo e ambiente e ridurre la perdita di biodiversità attraverso programmi di ricerca e capacity-building. Il programma ha portato al riconoscimento, da parte dell'UNESCO, delle Riserve della Biosfera, aree marine e/o terrestri che gli Stati membri s'impegnano a gestire nell'ottica della conservazione delle risorse e dello sviluppo sostenibile, nel pieno coinvolgimento delle comunità locali. Scopo della proclamazione delle Riserve è promuovere e dimostrare una relazione equilibrata fra la comunità umana e gli ecosistemi, creare siti privilegiati per la ricerca, la formazione e l'educazione ambientale, oltre che poli di sperimentazione di politiche mirate di sviluppo e pianificazione territoriale.
Le Aree Protette del Po e della Collina Torinese e Iren, con l'ausilio scientifico di SiTI (Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali del Politecnico), hanno costituito un gruppo di lavoro impegnato nella Candidatura a Riserva MAB dell'UNESCO del territorio di loro competenza e di un'ampia zona limitrofa che riguarda un'area della Città e diversi altri comuni.
"La candidatura delle aree protette del Po e della Collina torinese a divenire siti Unesco MAB può diventare un volano di crescita e di conoscenza ambientale non solo per questi territori ma per tutta la regione" ha evidenziato l'assessore Enzo Lavolta in una nota ufficiale. "L'adozione del marchio MAB può quindi diventare l'occasione per accedere a una struttura internazionale che costituisce un sistema di supporto alle politiche locali di sviluppo ambientale, di fruizione e di turismo. L'inserimento di determinate aree inoltre non comporta specifici impegni normativi né soprattutto nuovi vincoli, ma l'adesione a generali obiettivi di indirizzo per i territori".
Per quanto riguarda la Città di Torino, l'area del Po e della collina riveste un'importanza strategica per la valorizzazione dei beni ambientali e, in particolare, per lo sviluppo di un turismo in armonia con la natura. Per migliorare e sostenere la collaborazione tra le varie amministrazioni comunali e i promotori del progetto verrà sottoscritta la Carta di Adesione che individua gli obiettivi del progetto a Riserva MAB UNESCO delle Aree Protette del Po e della Collina Torinese.


LEGGI ANCHE: Chiese, biblioteche, musei, scuole e monumenti: Torino mette in atto l'Art Bonus

Tassa di soggiorno tra Turismo e Bilancio: come funziona a Torino

Montagna e spiritualità, alleanza tra Torino e Arles per la Via Alta

La Reale collaborazione tra pubblico e privato per il Polo museale di Torino

Comune di Torino e Regione Piemonte comunicano insieme l'Expo

Gold Torino: l'arte illumina e riempe d'oro la città

 

Foto: Tonello Abozzi