fbpx
gianluca dati

A Londra il Palazzo di Westminster in affitto per le feste. E se provassimo con le nostre Grandi Bellezze?

Mamma butta la pasta che arrivo. Non stupisce neanche più di tanto gli italiani il grafico che sta girando nel web sulla percentuale di giovani tra i 25 e i 34 anni che vivono con i genitori negli Stati europei (e negli Stati Uniti): nel nostro Paese, il 46,6% di loro risiede nella casa dei genitori, percentuale che ci colloca a un poco invidiabile 5° posto, dietro Slovacchia (56,6%), Bulgaria (52,8%), Grecia (51,6%) e Malta (48,9%).

Small, medium, large. In qualsiasi taglia ciò che conta è la fruibilità, l'integrazione e la bellezza. Quando si parla di stazioni è questo ciò che vale per l'utente. Lo ha confermato l'ultimo European Rail Congress di Londra, che ha assegnato l'award di migliore stazione ferroviaria a quella 'piccola' di Eschwege in Germania, quella 'media' MVG di Monaco di Baviera e a quella 'grande' di Porta Susa a Torino.

Valentina Dell'Orto

La versione 2014 di FITUR a Madrid è sicuramente all'insegna del moderato ottimismo. Ottimismo, ovviamente, per il dato finale del 2013: 60,6 milioni di turisti hanno visitato la Spagna, riconquistando il terzo posto del ranking mondiale della UNWTO. Moderato, perché la Spagna sta ancora soffrendo gli strascichi della crisi e la domanda turistica interna sta accusando il colpo, -7,2% di viaggi all'estero in meno quest'estate da parte degli spagnoli. Non è tutto oro quello che luccica.

Il censimento di tutti i musei e i siti culturali dell'ISTAT mette in evidenza, se ancora ce ne fosse bisogno, come l'elemento di maggiore ricchezza e connotazione del nostro patrimonio - la sua straordinaria diffusione e capillarità a livello territoriale - rappresenti anche la sua più grande fragilità.

La rivalità tra Italia e Francia è ormai proverbiale: dai francesi che si "arrabbiano" per le vittorie di Bartali alla testata di Zidane a Materazzi, per non parlare degli eterni dibattiti sul vino, la cucina...

 

La neve sta imbiancando le nostre montagne: al cancelletto di partenza gli sciatori più impazienti sono già pronti con scarponi e sci e gli impianti già in funzione o quasi.
Entro il weekend dell'8 dicembre le piste delle Alpi saranno pronte per accoglierli, e anzi in alcuni comprensori la stagione prende il via in anticipo grazie alla neve caduta in questi giorni: non resta che monitorare il web per avere tutte le indicazioni giuste al momento opportuno.

Subcategories