fbpx

I bimbi italiani sono i più accaniti fan della casa di Babbo Natale in Lapponia, dove si è sviluppato una sorta di turismo fiabesco. Ma il vero Santa Claus riposa a Bari: e se i pugliesi ne approfittassero per un nuovo turismo natalizio?

Qualche settimana fa mi sono ritrovata a dover fare un preventivo per un viaggio organizzato in pullman

Da Agrigento, ultima provincia per qualità della vita secondo Il Sole 24 Ore, una proposta per attivare un turismo destagionalizzato che parta dagli "e-migrantes" in tutto il mondo attraverso la valorizzazione di cultura, storia, tradizioni ed enogastronomia

Ci sono sostanzialmente quattro caratteri innovativi che potrebbero rivoluzionare il modo di fare turismo nel futuro e sono: la sostenibilità ambientale, la riqualificazione rurale, la nascita del "makingtourism" e quella dell'albergo diffuso.

LO STATO DEI FATTI
Il turismo pugliese negli ultimi anni ha visto una crescita esponenziale, che oggi può vantare un +45% di incoming dal 2007: un risultato strabiliante in termini di ritorno di capitale e di immagine. Tale crescita di lungo periodo scaccia via i vecchi dubbi sull'inconsistenza latente di tale fenomeno ormai ben visibile, ma che ancora lasciava diffidenti gli irriducibili pragmatici dei numeri ufficiali.

Se l'esigenza della tutela dell'ambiente, dopo le appassionanti affermazioni degli anni Ottanta, sembra ora soggiogata da un'esigenza diversa – quella dello sviluppo economico – bisogna per forza dare retta al politologo Edward Luttwak che insiste sul fatto che passivamente stiamo assistendo a una riduzione del senso della vita a una sola dimensione: il denaro.

Subcategories

Questo sito utilizza cookie tecnici che ci consentono di migliorare il servizio per l'utenza. Per ulteriori informazioni leggi la nostra Cookie e Privacy Policy. Leggi di più