fbpx

Si chiama Sitra, e consentirà agli operatori di snellire i tempi e le procedure per la raccolta e l'invio di dati statistici, con classificazione delle strutture e comunicazione dei prezzi

 

Un sistema telematico per la semplificazione del turismo in Abruzzo, a disposizione di tutti gli operatori: è Sitra, un software modulare capace di offrire servizi alle imprese turistiche del territorio, consentendo loro di svolgere, in maniera rapida ed efficiente, una serie di procedure amministrative e di adempiere gli obblighi di legge.
Il sistema Sitra (Sistema Informatico Turistico della Regione Abruzzo) consentirà una vera rivoluzione, con una netta semplificazione dei tempi e dei procedimenti a carico degli operatori in materia di raccolta ed invio di dati statistici, classificazione delle strutture ricettive, comunicazione e vidimazione dei prezzi delle attrezzature e dei servizi ricettivi. Per svolgere le operazioni sarà sufficiente un semplice invio telematico, con notevoli risparmi in termini di tempo e di costi.


La Regione Abruzzo è la prima in Italia ad attivare questo sistema, che in precedenza è stato sperimentato con buoni esiti dalla Regione Toscana e dalla Provincia di Rimini. Il software realizzato appositamente per gli operatori abruzzesi, ad ogni modo, è stato ampliato nei servizi e nelle potenzialità (come la possibilità di inserire la classificazione delle strutture e la comunicazione dei prezzi), e rappresenta al momento il sistema di rilevazione delle strutture ricettive più all'avanguardia disponibile in Italia.
Il lancio di Sitra avverrà martedì 26 novembre, a Teramo, nella Sala Tesi della Facoltà di Scienze della Comunicazione. La presentazione avverrà nel corso di un evento dal titolo #ObiettivoTurismo, nel quale interverranno l'assessore regionale al Turismo Mauro Di Dalmazio, il rettore Luciano D'Amico e il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi. Nel corso dell'evento, sarà inoltre illustrata l'azione di Social Media Marketing, portata avanti con successo dalla Regione, oltre che i risultati conseguiti dall'Abruzzo in termini di visibilità, promozione e popolarità.
Sono più di 20, infatti, i profili istituzionali aperti sui principali social network (da Facebook a YouTube, da Twitter a Instagram), che vengono quotidianamente animati dalla redazione web regionale con notizie, manifestazioni, tipicità gastronomiche, curiosità, fotografie; un'attività costante che contribuisce in maniera determinante a promuovere e far conoscere il territorio abruzzese alla grande comunità dei viaggiatori in rete.
Nel corso di #ObiettivoTurismo, inoltre, sarà presentata la nuova campagna promozionale della stagione invernale, con la quale l'Abruzzo punta a consolidare il prodotto neve e a promuovere le montagne regionali anche attraverso innovative aggregazioni di rete in via di definizione sul territorio, quali le Dmc (Destination Management Company) e le Pmc (Product Management Company).
Per la prima volta, quindi, lo spot per tutto il mese di dicembre sarà programmato in tutte le sale cinematografiche delle regioni del centro-sud d'Italia.



LEGGI ANCHE: In Abruzzo nasce la spiaggia 2.0

La ricostruzione dell’Abruzzo passa dal turismo

L'Abruzzo e il suo tesoro da far conoscere al mondo