fbpx

Per la prima volta in Italia il meeting annuale degli operatori della Germania. Tra turismo esperienziale e delle origini, una straordinaria opportunità per la Calabria

La Calabria è sempre più lanciata verso il mercato turistico internazionale, consapevole delle sue risorse e delle potenzialità che la contraddistinguono. Una terra ancora inesplorata a livello internazionale, che ha tutte le carte in regola per attrarre anche i turisti più esigenti. Dal 10 al 14 ottobre 2018 ci sarà una grande occasione per promuovere il territorio calabrese: si tratta di un meeting di operatori turistici tedeschi che si terrà a Reggio Calabria e Scilla, nell’incantevole scenario della Costa Viola.

L’evento, promosso dalla Federazione del Turismo Tedesco, è giunto alla 68esima edizione ed è la prima volta che si svolgerà in Italia. È prevista la partecipazione di circa 800-1000 operatori del turismo tedesco, che avranno modo di incontrare gli operatori del territorio e di scoprirne le risorse grazie a dei tour organizzati sia prima che dopo l’evento. I tedeschi che avranno l’opportunità di venire in Calabria per il meeting scopriranno un’Italia poco conosciuta all’estero, fatta di tradizioni, borghi antichi, paesaggi suggestivi e soprattutto buona tavola.

Ciò che ormai fa leva sui turisti stranieri è lo stile di vita italiano e l’autenticità dei territori, in particolare il Sud Italia possiede uno spirito di accoglienza tale da divenire un valore aggiunto alla destinazione. La Calabria per poter diventare la location dell’iniziativa ha avviato già nel luglio scorso in collaborazione con ENIT una campagna per la candidatura, che le ha permesso di essere una meta attrattiva e dunque selezionata. Da non sottovalutare sarà il riscontro mediatico che la Calabria avrà in Germania in occasione del meeting, che consentirà al territorio di godere delle attenzioni della stampa tedesca con una conseguente ricaduta positiva sulla popolarità e sull’immagine del territorio. In Germania l’attenzione verso l’Italia è forte anche da parte delle seconde e terze generazioni di emigrati, i cui nonni sono partiti dalla Calabria all’inizio del secolo scorso e si sono stabiliti lì, mai dimenticando le loro origini. Una campagna promozionale a favore della Calabria consentirà anche a chi possiede radici nel territorio di programmare ed effettuare un viaggio alla scoperta delle proprie origini. L’invito del governatore Oliverio per gli operatori turistici, le imprese, gli amministratori e la cittadinanza è di partecipare in maniera attiva all’organizzazione dell’evento, al fine di mettere in luce il patrimonio inestimabile della Calabria e realizzare un’esperienza indimenticabile.