fbpx

In questi giorni nella città orobica un percorso espositivo sull'archeologia del cibo tra preistoria e antichità. "Nel corso del tempo l'uomo ha risposto alle sollecitazioni ambientali attraverso lo sviluppo culturale" spiegano gli organizzatori


L'importanza culturale e turistica del cibo è ormai assodata, così come la rilevanza del patrimonio storico e archeologico di tutta Italia. A Bergamo, approfittando di Expo, si tenta di unire questi due elementi di attrazioni attraverso un percorso espositivo dedicato all'archeologia del cibo.
Il percorso espositivo "Food. Archeologia del cibo dalla preistoria all'antichità" è in programma in questi giorni nella città orobica, un evento dedicato al tema dell'alimentazione, di grande attualità per la concomitanza di Expo 2015.
"L'archeologia del cibo, in particolare quella pre/protostorica" si legge sul sito del Comune bergamasco "è un campo della ricerca che ha assunto grande interesse e sviluppo grazie al progredire delle scienze applicate, che attraverso le analisi archeometriche sono in grado di fornire dati utili alla ricostruzione dell'alimentazione del passato, soprattutto in assenza di fonti scritte".
I sistemi alimentari hanno scandito anche la storia dell'uomo, che nel corso del tempo ha risposto alle sollecitazioni ambientali non più con l'adattamento fisico, ma attraverso lo sviluppo culturale.
Ed è partendo da questi presupposti che ieri c'è stata l'inaugurazione del percorso, alla presenza dell'assessore alla Cultura, Turismo ed Expo del Comune di Bergamo, Nadia Ghisalberti, e di Filippo Gambari, soprintendente per i Beni Archeologici della Lombardia.
Domani, venerdì 15, e domenica 17 sono quindi previste visite guidate alla mostra e un laboratorio per bambini. La mostra fa parte del calendario del Maggio Archeologico, ed è organizzata dal Comune di Bergamo con il patrocinio della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia e a cura dell'Associazione Amici del Museo Archeologico, dal Civico Museo Archeologico di Bergamo e dal centro didattico-culturale del museo.
Per maggiori informazioni: http://www.museoarcheologicobergamo.it/index.php/maggio-archeologico-2015-cibo-per-il-corpo-cibo-per-la-mente-archeologia-del-cibo-dalla-preistoria-allantichita/

 

LEGGI ANCHE: Fare rete tra i Comuni per fare bene alla Provincia: l'appello da Bergamo

Turismo e commercio, mezzo milione di euro dalla Lombardia a Bergamo

A Napoli turismo e cultura tra fantasmi e Virgilio

"Le notti dell'Archeologia" e le ricette etrusche in Toscana