fbpx

Il percorso per la Capitale Europea della Cultura 2019 nella città dei Sassi parte con il progetto Basilicata Fiorita: da Matera e Potenza agli altri Comuni del territorio lucano, con l'aiuto di artisti e città europee


Una Basilicata europea e fiorita, che fa il suo esordio nel percorso verso il 2019 di Matera. Parte oggi il progetto Basilicata Fiorita ideato dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019. Si tratta della prima iniziativa pubblica dopo la designazione di Matera a Capitale della Cultura Europea 2019.
Il progetto in partnership con la Regione Basilicata e l'Unione Europea è stato presentato e lanciato in conferenza stampa nel Consiglio Regionale di Basilicata alla presenza di molti sindaci e amministratori comunali. Basilicata Fiorita, spiegano dalla Regione, è l'ampliamento del progetto Balcone Fiorito 2014 che vide la città di Matera protagonista: per il 2015 si è deciso di estenderlo a tutto il territorio regionale per incrementare la cittadinanza attiva e il senso di Comunità grazie alla cultura del verde, promuovere la dimensione pubblica degli spazi urbani e forme di socialità e aggregazione.
L'obiettivo di Basilicata Fiorita è abbracciare la cultura in senso ampio, portando musicisti, paesaggisti, artisti visivi dove solitamente non arriva per creare, far crescere e fiorire una comunità regionale di cittadini che si prendano cura delle proprie città e che acquisiscano e scambino pratiche europee.

Le tappe del progetto, dopo il lancio e l'adesione dei Comuni di oggi, sono:
- Dal 29 aprile al 21 giugno: i Comuni aderenti lanciano il concorso (la data di lancio dipende dal Comune)
- 21 giugno: Festa della Musica sui balconi (in occasione della Festa Europea della Musica)
- Dal 21 giugno al 10 settembre: i Comuni premiano i vincitori (la data di premiazione è scelta dal Comune)
- Materadio 2015: mostra fotografica su Basilicata Fiorita
- Autunno 2015: progetto con residenze artistiche per recupero aree pubbliche dismesse adottate da gruppi di cittadini
Il format del progetto prevede due tipologie di concorso: una sperimentale a Matera e Potenza con i temi Balcone Fiorito, Condomini Fioriti, Strade fiorite, Aree fiorite, Aree da far fiorire e diretto a gruppi o comitati di cittadini, scuole e associazioni. Questi soggetti possono proporre un progetto per adottare e recuperare un'area o aiuola dismessa, indicandone l'uso collettivo (area merenda, parco giochi, area fiorita, orto pubblico, ecc.). I vincitori potranno vedere realizzato il progetto con il coordinamento di un architetto paesaggista, artista o designer proveniente da una città capitale europea della cultura.
La seconda tipologia riguarda gli altri Comuni, dove è previsto solo il concorso Balconi Fioriti. Basilicata Fiorita ha come partner locali l'Università di Basilicata, FAI Basilicata,Touring Club Italiano sez. Basilicata, Ordine regionale degli psicologi, Ordine degli architetti (di Matera-estendibile), Ordine agronomi (di Matera-estendibile), Gruppi scout (Agesci, CNGI-estendibile), Legambiente, Comitato Festa Bruna. Tra i partner sono le città europee di Plovdiv (Bulgaria), San Sebastian (Spagna), Wroctaw (Polonia), Leeuwarden (Paesi Bassi) e La Valletta (Malta).

LEGGI ANCHE: Basilicata, continua la "bella stagione" del turismo regionale

“Basilicata in camper” per il turismo rurale in 28 Comuni dell’entroterra

Basilicata, ospitalità ai giovani in cambio di creatività

La Basilicata avvia il censimento di parchi e giardini