fbpx

Parte lunedì in Tunisia la campagna di ricerche subacquee del programma insieme alla Sicilia per sviluppare nuovi itinerari turistici archeologici sottomarini e per nuove piste ciclabili

Si chiama Cul.tur.as (CULtura e TURismo Attivo e Sostenibile) il progetto del programma ENPI che vuole identificare nuovi modelli per la valorizzazione del patrimonio archeologico attraverso la sperimentazione di un progetto-pilota che coinvolge lo sviluppo e fruizione del patrimonio culturale con la specializzazione del sistema di offerta turistica transfrontaliera, operando sulla subacquea e il cicloturismo.
Gli obiettivi attesi sono la creazione di nuovi itinerari archeologici subacquei e di percorsi ciclabili; l'aumento del livello di conoscenza degli operatori locali e della sensibilità della popolazione sulla protezione dei siti archeologici; il rafforzamento della cooperazione e sinergia tra i partner locali e transfrontalieri.
Lunedì 17 novembre parte la campagna di ricerche subacquee in Tunisia. Le operazioni prevedono la realizzazione di percorsi culturali subacquei in Tunisia (Tabarka, Kerkouane, Pilau) e in Sicilia (Marsala, Pantelleria e San Vito Lo Capo) oltre alla realizzazione di circuiti turistici ciclabili.
I subacquei della Soprintendenza del Mare, guidati dal Soprintendente Sebastiano Tusa, effettueranno nelle prossime settimane prospezioni subacquee nei siti tunisini per individuare i possibili siti archeologici dove realizzare gli itinerari in collaborazione con l'Institut National du Patrimoine (INP) tunisino.
Beneficiario del finanziamento è il Dipartimento Regionale Beni Culturali e Identità Siciliana - Soprintendenza del Mare. Partner del progetto sono il Dipartimento Regionale del Turismo della Regione Siciliana, la Provincia Regionale di Trapani, l'Ufficio Nazionale del Turismo Tunisino, l'Istituto Nazionale del Patrimonio della Tunisia.
Il budget totale del progetto è di 1.366.557 euro, di cui 1.229.901 cofinanziati dall'ENPI, lo strumento europeo di vicinato e partenariato (European Neighborhood and Partnership Instrument) finanziario della politica europea di vicinato.
Per maggiori informazioni sul progetto Cul.tur.as
http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/archeologiasottomarina/culturas.htm

 

LEGGI ANCHE: Il Mediterraneo che valorizza la cultura

La Sicilia e le Baleari: differenze, analogie e una buona notizia

La Tunisia insegue il turismo del futuro

Nella foto, una veduta subacquea di Tabarka. Fonte: gollcherferries.com