Quattro comuni abruzzesi si uniscono per un progetto di marketing territoriale che potrà essere replicato anche ad altre aree della regione

Superare il campanilismo e promuovere insieme un’area che ha tanto da offrire: su questa premessa si basa il progetto “Terre del Cerrano” un’iniziativa che coinvolge i comuni di Atri, Pineto, Roseto e Silvi. Questi comuni dell’Abruzzo si sono uniti al fine di creare un unico marchio che identifichi il territorio dal punto di vista turistico. Mare, natura, gastronomia, arte-cultura, storia-borghi sono gli elementi comuni sui quali si sviluppa l’idea di promozione e valorizzazione.

Il progetto nasce da una grande sinergia tra pubblico e privato ed ha lo scopo di dare un nuovo slancio economico e turistico nell’area in cui si attua. Al fine di definire al meglio il brand Abruzzo, è stato stilato un piano di marketing basato sul coinvolgimento emotivo del turista, con una comunicazione diretta, puntuale ed efficace. Ai canali di promozione tradizionali come materiale cartaceo, sito internet, video e fotografie, saranno affiancati metodi di comunicazione più moderni, come la creazione di canali social dedicati e la realizzazione di un’applicazione per smartphone che consenta di conoscere al meglio il territorio. L’idea di fondo è lasciare al turista un’esperienza positiva, che doni la voglia di ritornare nella destinazione. L’iniziativa è stata elaborata dalle amministrazioni dei quattro comuni coinvolti e dalla Destination Management Company Riviera dei Borghi Acquaviva. L’auspicio è intercettare nuovi flussi turistici, passando da un turismo di destinazione ad un turismo di motivazione, sfruttando al meglio la capacità di fare rete e dunque proporsi come unica destinazione nel panorama turistico non sono regionale, ma anche nazionale ed internazionale. Questo progetto di marketing territoriale, rappresentato anche dallo slogan “Vive per Te” vuole evocare un’apertura verso l’esterno e sarà replicato anche in altre aree considerate strategiche dal punto di vista turistico.