Lettonia, Lituania e Ucraina in prima linea per rappresentare i nuovi mercati in vista della stagione turistica 2018

Il rilancio del turismo marchigiano passa dal cielo e dall’Europa dell’Est. In vista della prossima stagione turistica 2018 infatti la promozione delle Marche si rivolgerà in particolare a Lettonia, Lituania e Ucraina. Gli attori di questa operazione, presentata ufficialmente venerdì 1° dicembre, sono Regione, Aereoporto delle Marche e Tez Tour, operatore turistico attivo sui mercati di Russia e dei paesi Baltici.

L’accordo riguarda cinquanta strutture ricettive di tutto il territorio regionale e con l’aereoporto marchigiano è stata messa a punto la programmazione di voli diretti già dalla prossima stagione turistica. Da giugno a settembre sono previsti voli charters settimanali, provenienti da Riga, Vilnius e Kiev con una media di 160 passeggeri a bordo che viaggeranno con le compagnie aeree Air Baltic, Windrose Airlines e Small Planet.

La promozione riguarderà l’organizzazione di Fam Trip per i manager e per i gruppi di agenzie di vendita di ciascun mercato, ossia viaggi di familiarizzazione sul territorio e un supporto per attività di marketing e promozione (workshop, presentazioni, comunicazioni ecc.) nei mercati di Ucraina, Lettonia e Lituania.

“In linea con il Piano promozionale turistico, la Regione ha avviato una serie di azioni di promozione del territorio puntando anche all’affermazione delle Marche su nuovi mercati esteri" spiega Moreno Pieroni, assessore regionale al Turismo. In sinergia con l’Aeroporto delle Marche, sono state condotte attività complementari e integrate per la valorizzazione della destinazione Marche nelle regioni e città sedi di voli diretti con lo scalo ‘Raffaello Sanzio’. Azioni di promozione sono previste anche sui mercati di Ucraina (Kiev), Lettonia (Riga) e Lituania (Vilnius), con la possibilità di ampliare le destinazioni sulla base del gradimento riscontrato a livello turistico.