fbpx

Lo stile di vita frenetico che contraddistingue la nostra società ci porta all'allontanamento da quelli che sono i reali bisogni e ad un progressivo distacco dalla natura. Ritrovare il proprio io e il proprio spirito naturalistico è lo scopo di Viaggio Lento, un evento che si svolge in Calabria, nel Pollino, nel mese di luglio.


Si rallenta per godere del bello, per riscoprire il legame intimo tra uomo e natura. Gli elementi per rendere questo evento un successo ci sono tutti: il tema della sostenibilità ambientale, i laboratori esperienziali, la gastronomia tipica, gli spettacoli musicali, gli stage di danze popolari, il tutto in location così belle da sembrare quasi irreali. Protagonisti di questo viaggio a passo lento il cantastorie Biagio Accardi e l'asinella Cometina, divenuta ormai il simbolo della manifestazione.
La zona in cui si svolge questo evento, il Parco Nazionale del Pollino, è suggestiva, quasi magica: borghi antichi, distese naturali, luoghi autentici che rendono il viaggio un'esperienza che coinvolge i cinque sensi.
Un esempio di evento creato utilizzando le reali risorse locali, umane e paesaggistiche, un ritorno agli antichi valori, alla terra e ai ritmi primordiali e rilassati, un viaggio che esalta le tradizioni popolari e lo spirito dei luoghi coinvolti.
Viaggio Lento è giunto alla quinta edizione e in questi anni ha permesso di conoscere dei luoghi estranei ai soliti circuiti turistici, facendo emergere delle località che hanno una forte identità culturale, come borghi antichi e zone rurali.
Il successo di questa idea di viaggio slow sta proprio nella contrapposizione tra il modo di vivere attuale e l'approccio lento e naturale a questa esperienza.
Un modo di fare turismo nuovo per certi aspetti, ma per altri vecchio come il mondo, poiché il senso della vacanza dovrebbe essere l'abbandonarsi alle sensazioni e alle emozioni che solo il contatto autentico con la natura può dare. Un'intuizione intelligente per "vendere" il territorio utilizzando risorse locali esistenti e valorizzate al meglio allo scopo di donare al turista un'esperienza unica e irripetibile.
debora calomino 180x226Per conoscere il programma completo dell'edizione 2015 www.viaggiolento.it (fonte foto)
Per contribuire alla realizzazione dell'evento è stato attivato un crowdfunding on linehttps://www.produzionidalbasso.com/project/viaggiolento-nel-pollino-2015/

 

Debora Calomino

Twitter @CalominoDebora

 

LEGGI ANCHE: Capitale culturale, Calabria al top ma da sfruttare meglio

Calabria, il Parco della Sila candidato all'Unesco

Il buon turismo non si improvvisa

L'accoglienza alla base della competitività territoriale

Umbria e Marche alleate sull'Appennino per il distretto della lentezza

Walkaboutitalia, camminando dalla Sicilia al Piemonte con i sogni delle persone