fbpx

È stato avviato il progetto di razionalizzazione della promozione enogastronomica trentina: un'unica realtà che copre il 70% della superficie provinciale nasce dalla “fusione” delle strade di Vallagarina, Lago di Garda e Dolomiti di Brenta, Colline avisiane Faedo e Valle di Cembra, Piana Rotaliana, Trento e Valsugana.

Da lunedì 26 novembre, nel Comune di Cassinasco (AT),  sulla Strada Provinciale 6 al bivio con la Provinciale 120, il Servizio Viabilità della Provincia di Asti ha avviato la fase sperimentale di un progetto legato all’utilizzo del QR Code, volto a fornire informazioni agli automobilisti sulla viabilità stradale. Il progetto, frutto della collaborazione del Servizio Viabilità con l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, ambisce a sfruttare a fini informativi la tecnologia dei QR Code (QR sta per Quick Response, ovvero risposta veloce), codici a barre che, se inquadrati con smartphone o con altri dispositivi mobili dotati di telecamera, vengono decodificati e consentono la visualizzazione di un testo o una pagina web specifica.

Si è appena conclusa la “Settimana del Baratto”, iniziativa lanciata tre anni fa, e puntualmente rilanciata, dal portale www.bed-and-breakfast.it che ha permesso agli ospiti delle strutture aderenti di soggiornare nei bed & breakfast d’Italia gratis, a patto di “barattare” i pernottamenti con beni e servizi utili alle strutture stesse. Ma qual è la situazione di questo particolare settore alberghiero nell’attuale difficile situazione economica?

Il Giappone studia l'agriturismo toscano. Una delegazione composta da imprenditori agricoli e operatori turistici guidata da Masayoshi Kishi, il sindaco della città nipponica di Minakami, ha incontrato il presidente di Turismo Verde Toscana, Fabio Panchetti, insieme ai referenti regionali Francesco Scarafia e Anna Maria Dini.

Bolzano torna in vetta dopo un anno: è la provincia altoatesina a trionfare nella classifica relativa alla qualità della vita nelle 107 province italiane, classifica stilata da Il Sole 24 Ore. Il capoluogo altoatesino torna quindi dopo un anno di assenza al primo posto (l’anno scorso il primato era spettato a Bologna, che quest’anno si consola con il primo posto tra le città più smart), davanti a Siena e Trento. Fuori dal podio, ma comunque nella top 10, ci sono Rimini, Trieste, Parma, Belluno, Ravenna, Aosta e Bologna. Tra le province con più di un milione di abitanti, Milano guadagna due posizioni rispetto al 2011, classificandosi 17esima, subito prima di Firenze. Bene anche Roma, al 21° posto, Brescia al 26° e Torino al 43°. All'ultimo posto della graduatoria, la provincia di Taranto.

L’Italia è al 15° posto del Country Brand Index, la classifica sull’immagine e la reputazione dei Paesi stilata dall’agenzia di marketing internazionale FutureBrand. Considerato che nella classifica vengono considerate 118 nazioni del mondo, valutate attraverso 3600 interviste agli opinion leader di 18 Stati, il nostro Paese potrebbe considerarsi soddisfatto. Tuttavia, la perdita di cinque posizioni rispetto all’anno scorso fa pensare che ci siano ampi margini di miglioramento per il nostro Paese.

“Secondo lei è giusto pagare un biglietto di ingresso nei luoghi della cultura statali?” “Per le sue abitudini e i suoi ritmi giornalieri, qual è la fascia oraria più adeguata per la visita a un museo?”: sono queste alcune delle nove domande comprese nel “Questionario sulle politiche di accesso ai luoghi della Cultura dello Stato”, l’iniziativa del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) mirato a conoscere il parere dei cittadini sulla fruizione dei luoghi statali dell'arte. Il questionario è online, è aperto a tutti ed è disponibile sul sito del Ministero fino al 9 dicembre 2012.