“Le strade della Fiaba” è un progetto della Regione Puglia che coinvolge altre regioni meridionali con il fine di tutelare, promuovere e valorizzare le antiche tradizioni popolari attraverso i racconti fantastici

Le fiabe sono spesso associate ai bambini, alla loro purezza e spensieratezza. La fiaba è magia e tradizione, se ci pensiamo bene è uno dei modi migliori per raccontare lo spirito di un territorio. “Le strade della Fiaba” è un progetto della Regione Puglia in collaborazione con l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani, che ha la finalità di valorizzare le identità culturali.

Il protocollo d’intesa è stato firmato in occasione della Fiera del Levante qualche giorno fa e prevede la possibilità di creare un sistema tra le regioni del Sud, in particolare la Puglia, la Basilicata in vista di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e la Campania, terra natale dell’inventore della fiaba come genere letterario, ovvero Giambattista Basile.

L’iniziativa vuole rendere la fiaba uno strumento strategico per la valorizzazione culturale e turistica dei territori: si vuole preservare, attraverso la narrazione fantastica, la memoria storica dei luoghi. Sono previsti dei percorsi di ricerca e approfondimento storico ed antropologico, volti all’analisi del tema della fiaba, sia legata alla Puglia, sia a tutto il Meridione.

Seguendo il tema della fiaba, saranno creati itinerari tematici, i quali si inseriranno in una strategia culturale più ampia, sviluppando inoltre progetti specifici, convegni, workshop, eventi e pubblicazioni. Inoltre si porranno le basi per candidare la Fiaba a patrimonio immateriale dell’Unesco, proprio per sottolineare l’importanza di questo genere letterario nella tradizione culturale e popolare dei territori. “Le strade della Fiaba” sarà dotato di un comitato di coordinamento e tutto il progetto verrà presentato a diverse fonti di finanziamento previste sia dalla programmazione unitaria che dai programmi Interreg di cooperazione territoriale, con il fine di creare una rete di percorsi la cui linea guida sarà la fiaba e le tradizioni ad essa legate, così come accade in Germania, nei 650 chilometri di tracciato dedicati alle fiabe dei Fratelli Grimm. Per portare avanti questo lavoro, saranno coinvolte anche l’agenzia Puglia Promozione e l’Apulia Film Commission.