fbpx

A cura di Giuseppe Cara, dottore in programmazione e promozione turistica, laureatosi presso l'Università di Messina

Premesso che un territorio andrebbe gestito per creare valore in primis al territorio stesso ma conseguentemente anche alle persone e a tutti i partner che collaborano, e considerando altresì che il marketing non è semplicemente un “addetto alla vendita” bensì un “interlocutore” tra chi domanda e chi offre, ne deriva che grazie al Marketing incentrato alla gestione competitiva di un territorio si possono migliorare le varie capacità di una data località di attrarre a sé persone, risorse, investimenti e sviluppo (naturalmente sostenibile).

In una determinata area geografica, gli attori coinvolti sono innumerevoli e la collaborazione tra gli stessi risulta argomento assai vasto e complesso, dunque l’intento di questa rubrica sarebbe, senza la presunzione di imporre un metodo, quello di illustrare come il marketing può essere utilizzato per la gestione e lo sviluppo delle aree geografiche che desiderano divenire competitive sul mercato.

Gli argomenti sono veramente tanti e dunque si cercherà di seguire una logica individuale per la conoscenza e la comprensione semplificata entro i limiti del possibile. Si cercherà di trattare gli argomenti con la massima praticità argomentativa in modo da poter individuare, grazie anche a qualche esempio, la mission letteraria senza prolungamenti storici o troppo teorici, e attivando un confronto per nuove soluzioni e/o idee.

PRIMA PARTE: A che cosa serve il marketing?

SECONDA PARTE: Che cosa rende attrattivo un territorio?

TERZA PARTE: Strategie e costruzione dell'attrattività

QUARTA PARTE: Il business model delle attrattività (1/2)

QUINTA PARTE: Il business model delle attrattività (2/2)

 

peppe cara 180x226

Giuseppe Cara

Twitter @giuseppe_cara