fbpx

L’agenzia del turismo e le Regioni fanno squadra sui social per valorizzare le piccole realtà nazionali nell’Anno dei Borghi

L’ENIT fa squadra con le Regioni e inizia il 2017 lanciando un piano di promozione sui social media dedicato ai borghi antichi sparsi sul territorio nazionale.

Se nel novembre scorso era partito il progetto “Borghi d’eccellenza” con ENIT partner di Sardegna, Liguria e Molise, con l’anno nuovo il progetto si fa sistematico. Il 2017, infatti, è stato dichiarato dal MiBACT “l’Anno dei Borghi in Italia” (il 2016 è stato l’Anno dei Cammini) e proprio a questo importante tema viene dedicata la prima settimana del Piano Editoriale comune tra i social team di ENIT e delle Regioni.

Con l’hashtag #ItalianVillages – lo stesso di novembre – è iniziato “il racconto collettivo della bellezza di quell’Italia meno conosciuta ma autentica ed affascinante” spiegano da ENIT, che invita tutti a partecipare con foto, racconti, video o segnalazioni sui principali social media.

“L’iniziativa è la prima di una serie di azioni frutto della progettualità di quel Laboratorio Social delle Regioni fortemente voluto da ENIT per dare continuità ed efficacia a iniziative di comunicazione partecipate” spiegano ancora dall’Agenzia nazionale del turismo, che si occuperà anche di tradurre i contenuti e di rilanciarli in varie lingue dalle sedi estere di ENIT.

I borghi saranno quindi protagonisti quest’anno di un grande progetto per la promozione e valorizzazione del patrimonio storico ed artistico italiano più antico. “I borghi che costellano il territorio delle nostre regioni, ricchi di storia, cultura e tradizioni, sono il cardine per la crescita di un turismo sostenibile, capace di creare autentiche esperienze per i visitatori e di permettere lo sviluppo armonico delle comunità che vi vivono. L’Anno dei Borghi sarà un momento importante per promuovere queste realtà che tanto contribuiscono alla qualità della vita nel nostro Paese” aveva detto il ministro Dario Franceschini il 2 dicembre scorso in occasione dell’annuncio sull’Anno dei Borghi.

Compito dell’ENIT sarà quello di stimolare nuovi flussi turistici, anche internazionali, alla scoperta di esperienze di vita reale e di interazione diretta con i luoghi in un contesto umano, sociale e culturale sinonimo del buon vivere, di un saper fare creativo che si apre all’esterno e diviene comunità ospitale.