fbpx

Un nuovo progetto turistico per valorizzare i centri meno conosciuti del nostro Paese vede come capofila l’Emilia Romagna insieme a tredici regioni. Il 2017 sarà l'Anno dei Borghi

È stata presentata al TTG di Rimini, la principale rassegna dedicata al turismo B2B in Italia, una nuova azione interregionale denominata “Borghi – Viaggio Italiano” (link al sito ufficiale) che punta a mettere in rete eccellenze architettoniche, paesaggistiche e urbanistiche al fine di tutelare un patrimonio storico-ambientale diffuso in 800 borghi sul territorio nazionale.
Alla base del progetto c’è la volontà di riscoprire e valorizzare i centri storici italiani oggi meno conosciuti rispetto alle grandi città d’arte, in cui però è conservata una parte consistente del patrimonio artistico e culturale italiano. Secondo molti esperti di turismo internazionale nei nostri borghi si cela un vero e proprio tesoro che, se opportunamente valorizzato, può essere fortemente competitivo a livello globale rivolgendosi a un target raffinato e colto.
“Borghi – Viaggio Italiano” è realizzato nell’ambito dei progetti interregionali di sviluppo turistico Dpr 158/07 con l’Emilia-Romagna come capofila e la partecipazione di Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Molise, Basilicata, Puglia, Calabria, Sardegna, Sicilia.
Il sistema di promozione si basa sul concetto di viaggio esperienziale che oggi viene fortemente richiesto dagli appassionati, alla ricerca di sensazioni autentiche in luoghi meno conosciuti, anche in periodi destagionalizzati, attraverso la riscoperta di prodotti tipici e tradizioni, e in definitiva del benessere come qualità del vivere. Si tratta di persone che vogliono sentirsi parte di una comunità, seppur per un breve periodo. Alcuni dei borghi sono quelli recentemente devastati dal sisma in centro Italia, ad essi verrà dedicato un evento specifico nell’ambito del progetto come segno di fiducia nel ritorno al loro antico splendore.
La presentazione al TTG di Rimini ha svelato il progetto che ha già suscitato curiosità e raccolto consensi tra gli operatori. La prossima primavera partirà un’attività diretta sul territorio, con un tour per favorire l'incoming turistico. Come già annunciato dal ministro Dario Franceschini, il 2017 sarà “Anno dei Borghi”.

{youtube}6tzXksJj5mc{/youtube}

Video di presentazione del progetto