fbpx

Quasi due milioni di euro per i progetti dei Giovani dall'Associazione dei Comuni. Gli interventi riguarderanno welfare, spazi pubblici, mobilità, cultura e turismo, sostenibilità ambientale


150 Comuni coinvolti e quasi 2 milioni di euro destinati ai giovani dagli avvisi pubblici lanciati da ANCI e Fondazione Ifel, l'associazione nazionale dei Comuni italiani e il suo Istituto per la Finanza e l'Economia Locale.
I bandi ComuneMenteGiovane (ANCI) e MeetYoungCities (Ifel) consentiranno il finanziamento di progetti di innovazione sociale a livello comunale, rivolti e gestiti da giovani under 35. Si tratta complessivamente di finanziamenti per 1,8 milioni di euro destinati a interventi nelle aree relative al welfare, agli spazi pubblici, alla mobilità collettiva e individuale, alla cultura e al turismo, alla sostenibilità ambientale.
I dati sui progetti ammessi al finanziamento sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte Antonella Galdi, vice segretario generale ANCI, il sottosegretario del ministero del Lavoro con delega alla Gioventù Luigi Bobba, il direttore generale dell'Agenzia nazionale per i Giovani Giacomo D'Arrigo, il capo dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri Calogero Mauceri, il direttore generale dell'Unione delle Province italiane Piero Antonelli. Il Dipartimento della Gioventù e l'Agenzia nazionale per i Giovani sono i soggetti finanziatori del bando ComuneMenteGiovane e del bando MeetYoungCities.
"Con oggi si avvieranno una serie di progetti che vedranno protagonisti i territori che faranno dell'Innovazione Sociale la chiave di successo per la crescita economica, sociale e culturale del Paese" ha dichiarato Luigi Bobba, come riporta la nota dell'ANCI. Bobba ha spiegato che si tratta di "progetti realizzati dai Comuni -ideati e co-progettati da giovani under 35-, volti a facilitare l'accesso ai servizi, alla partecipazione alla vita cittadina e allo sviluppo di micro-iniziative imprenditoriali che avranno una forte ricaduta positiva nei territori presso i quali saranno realizzati, intervenendo in settori strategici e significativi per lo sviluppo delle comunità".
"La progettazione condivisa fra Comuni e giovani del proprio territorio, infatti, può essere in grado di generare un effetto leva rispetto alle poche risorse disponibili e rispondere così alle sfide poste da un insieme di bisogni sempre più diversificato" ha detto Antonella Galdi. "Si tratta di risorse che arrivano direttamente nei territori e danno protagonismo ai Comuni e alle nuove generazioni" ha specificato Giacomo d'Arrigo.
Sono in tutto 21 i progetti ammessi al finanziamento, la maggior parte dei quali riguardano interventi su spazi e beni pubblici. La graduatoria evidenzia inoltre grande risalto nelle aree relative al welfare, alla cultura e al turismo.
I progetti, che partiranno tra aprile e maggio e si concluderanno entro giugno 2016, consentiranno interventi:
- per ComuneMenteGiovane, nelle prime 11 città della graduatoria (quella completa a questo link): Cesena, Brindisi, Pesaro, Sesto San Giovanni (Mi), Varese, Novara, Rimini, Pescara, Massa, Piacenza e Cerignola (Fg).
- per il programma MeetYoungCities (graduatoria completa a questo link) nelle città di Bari, Rosignano Marittimo, Unione di Comuni Romagna Faentina, La Spezia, Tavagnacco, Lecce, Trento, Milano, Prato e Vercelli.

LEGGI ANCHE: Un milione di euro per i giovani dal Ministero di Cultura e Turismo

Anci e Mibact insieme per promuovere cultura e turismo

2000 volontari del servizio civile per i luoghi della cultura

Toscana, 4 milioni a giovani e artigiani per la formazione sul territorio

Basilicata, ospitalità ai giovani in cambio di creatività

Lazio, 1,7 milioni di euro per facilitare l'accesso dei giovani alla cultura