fbpx

Avranno pure sbagliato il pronostico di Italia-Uruguay, ma di sicuro non hanno "sbagliato" a venire a Roma: il concerto dei Rolling Stones nella Capitale, infatti, vale 25 milioni di euro di indotto turistico


"Finirà 2 a 1 per l'Italia" aveva detto domenica Mick Jagger, con i suoi Rolling Stones al Circo Massimo di Roma per un maxi concerto. Il pronostico oggi suona beffardo, ma almeno dalle parti dell'Urbe ci si può consolare con l'indotto economico generato dai fan degli Stones accorsi al Circo Massimo. "Roma guadagnerà 25 milioni in un solo giorno grazie all'indotto del concerto dei Rolling Stones" ha infatti affermato il sindaco Ignazio Marino per dare un'idea dei benefici procurati da Jagger, Richards e soci.
Una cifra che, secondo i critici, stride con il prezzo che gli organizzatori del concerto hanno sborsato per l'affitto dell'area archeologica, appena 7.954 euro. Ma come spiega il Corriere della Sera, "la band inglese pagherà tutti i servizi, dalla sicurezza agli straordinari dei vigili e il potenziamento dei mezzi pubblici (circa 170mila euro)".
Ignazio Marino ha comunque definito "un errore storico" le tariffe per l'utilizzo dell'area: "Quando ho iniziato a scrivere il mio bilancio, quello del 2014, ho voluto fortemente aumentare le tasse per l'occupazione di suolo pubblico portandole fino a 10 volte di più a seconda delle situazione. Mi sembra una scelta molto netta. Il 30 aprile la giunta ha votato questo, ora deve farlo anche l'assemblea capitolina che sono sicuro correggerà quello che era un errore storico della nostra città. Queste sono le tariffe che io ho trovato a Roma e che ho moltiplicato per 10".
"Per lo show del Circo Massimo 101mila euro andranno all'amministrazione comunale e alle municipalizzate: circa 8.000 euro verranno incassati per l'occupazione di suolo pubblico dell'area dello show, 40.000 per i servizi della polizia municipale, 23.000 per il prolungamento della metro B e 30 mila per l'Ama, l'azienda dei rifiuti. A questo si devono aggiungere 45mila euro per i bagni chimici e 30mila euro per le ambulanze e i servizi sanitari" chiarisce Repubblica.
L'indotto milionario farà dunque bene alle casse municipali come a tutta l'economia della Capitale. I 25 milioni di euro per il concerto dei Rolling Stones, del resto, sono in linea con altri incassi da grandi eventi: basti pensare ai 13 milioni calcolati per l'esibizione dei Coldplay a Torino o per l'analoga cifra valutata per la finale di Europa League, sempre a Torino. 27 milioni fu invece l'impatto economico stimato per la mostra dedicata alla Ragazza con l'orecchino di perla a Bologna, e 28 milioni per la Settimana della Moda a Milano.

 

 

LEGGI ANCHE: La ragazza con l'orecchino... d'oro: indotto milionario per la mostra a Bologna

Champions League, una finale da 400 milioni di euro per Londra

 

Fonte foto: radiowebitalia