fbpx

Non ci sarà Conte, ma i conti torneranno eccome: nella Torino che si appresta a ospitare la finale di Europa League senza la Juve, eliminata in semifinale, si è riversata una marea umana di tifosi, e quindi di fatturato economico per ristoranti, alberghi, bed and breakfast (ma non il campeggio, considerata la chiusura di Villa Rey avvenuta recentemente).


torino piazza castello55 voli charter, 40.000 tifosi provenienti da Lisbona e Siviglia, per la finale che vedrà appunto il Siviglia contendersi la coppa europea con il Benfica, la squadra che ha eliminato i bianconeri torinesi dalla possibile finale in casa, proprio nello Juventus Stadium. Insomma, nonostante l'amarezza sportivo della sponda bianconera, la finale di Europa League darà un bel contributo all'economia di tutta Torino. "Basta dare un'occhiata ai principali portali di prenotazione per accorgersi che le camere libere questa sera sono pochissime: fino a ieri sera Booking. com registrava per Torino città un'occupazione delle stanze al 94 per cento" scrive Repubblica. "Ho fatto una rapida ricognizione consultando qualche collega: circa metà delle persone che attendiamo per la partita è già arrivata. E una piccola parte, attorno al 10 per cento circa, si fermerà per tre notti" ha spiegato, sempre a Repubblica, Giancarlo Banchieri, presidente di Asshotel- Confesercenti. E a guadagnarci saranno anche i musei e i negozi, soprattutto quelli del centro città, dove i tifosi iberici si sono riversati già da ieri.
Sul volume d'affari di cui beneficerà Torino non ci sono ancora cifre certe. Facendo un paragone con il concerto dei Coldplay di due anni fa, si potrebbe pensare a una cifra anche superiore ai 13 milioni di euro. Ma come dimostrano i calcoli fatti per le scorse finali dell'altra competizione calcistica continentale, la Champions League, la cifra nel medio lungo periodo potrebbe essere ben più alta: per Londra, l'anno scorso, si parlò addirittura di 400 milioni di euro.
Insomma, una bella iniezione di denaro per Torino, a pochi giorni dalla chiusura del Salone del Libro. A dimostrazione che il calcio è un gioco, ma anche una possibile fonte di guadagno per l'industria dell'ospitalità.

 

 

LEGGI ANCHE: Champions League, una finale da 400 milioni di euro per Londra

Turismo sportivo, per l’Italia vale 9 miliardi di euro

I Coldplay, un affare da 13 milioni per Torino

 

Fonte foto: account Instagram Marketing del Territorio