fbpx

Vetrofanie, indicazioni georeferenziate per chi aderisce e la campagna di comunicazione del Comune di Milano per "far percepire la qualità dei servizi offerti" ai visitatori della città durante il semestre espositivo


Un patto commerciale per Expo, all'insegna di servizi di qualità e prezzi chiari per turisti e visitatori. È on line sul portale Fare Impresa del Comune di Milano (link) il modulo di adesione al "Patto per Expo 2015" per commercianti, artigiani, ristoratori, esercenti. Il Patto, sottoscritto dal Comune di Milano e dalle principali Associazioni di categoria, dei Distretti Urbani del Commercio e di 17 Associazioni dei Consumatori, intende garantire ai visitatori servizi commerciali e prestazioni di qualità nei sei mesi di Expo 2015.
"Il successo di Expo passa anche attraverso la percezione della qualità dei servizi offerti ai tanti visitatori attesi" ha spiegato l'assessore al Commercio, Attività Produttive, Marketing Territoriale e Turismo Franco D'Alfonso in una nota ufficiale del Comune "Mi auguro che siano molti gli operatori del mondo del commercio, della ristorazione e dell'accoglienza che decideranno di aderire al Patto per Expo. Invito tutti ad aderire perché, anche grazie a un'ampia collaborazione, Milano sarà pronta a presentarsi al mondo come una città internazionale, aperta, accogliente e vivace".
patto expo milanoIl "Patto per Expo" si pone come strumento di marketing volto alla valorizzazione dell'immagine e al riposizionamento a livello internazionale della Città Metropolitana di Milano. Il documento impegna i soggetti sottoscrittori a garantire e monitorare la qualità dei propri servizi erogati nei vari ambiti: dall'accoglienza alla somministrazione di cibi e bevande, passando dalla vendita al dettaglio alla grande distribuzione sino alle attività artigianali. Il tutto, spiegano da Milano, nel rispetto delle diverse culture e provenienze dei visitatori.
Il Comune, oltre a garantire il rispetto dei contenuti del Patto sottoscritto, si fa promotore di una campagna di comunicazione per la diffusione delle iniziative promosse dai singoli aderenti al Patto e incentiva l'uso di vetrofanie (adesivi da applicare alle vetrine con il logo del Patto), piattaforme informatiche e totem informativi che agevolino i visitatori nella scoperta della città e della sua offerta commerciale.
A tutti coloro che condivideranno contenuti e impegni del Patto per Expo sarà garantita visibilità nell'elenco degli aderenti e sarà recapitata la vetrofania (vedi foto a lato) da applicare sulle proprie vetrine. L'elenco di chi aderirà sarà georeferenziato sulla mappa della città e sarà consultabile da chiunque abbia necessità di usufruire di servizi commerciali e/o artigianali; grazie all'app di Expo in città, inoltre, sarà possibile ricercare i negozi che aderiscono all'iniziativa suddivisi per tipologia commerciale oltre che per singola zona di Milano.
L'Amministrazione invita tutti i commercianti ad aderire al "Patto per Expo" per creare e alimentare la grande "rete informale" volta a rendere la città di Milano accogliente e aperta, in grado di orientare imprese, visitatori e turisti durante e dopo Expo 2015.

 

LEGGI ANCHE: Comune di Torino e Regione Piemonte comunicano insieme l'Expo

Expofacile.it, Milano diventa più accessibile