fbpx

On line il portale che assiste i visitatori con disabilità e non solo per rendere più accessibile la città dell'Esposizione universale. Nel 2014 l'Amministrazione comunale milanese ha adottato un Piano per l'abbattimento delle barriere architettoniche investendo 10,8 milioni di euro


Una Milano più accogliente e soprattutto più accessibile: con questo obiettivo è stato realizzato Expofacile.it, il portale che offre a tutti i visitatori, anche con disabilità, le informazioni necessarie per muoversi in autonomia con itinerari turistici e schede informative sull'accessibilità di alberghi, ristoranti e musei, sui mezzi di trasporto e sui servizi utili, dai punti di primo intervento ai poliambulatori medici.
Il portale, spiega una nota del Comune meneghino, è nato da un impegno condiviso tra Regione Lombardia, Comune di Milano e le associazioni di persone con disabilità (Ledha e UIC) che lo stanno concretamente realizzando. Il progetto è realizzato in partnership di Unicredit Foundation. L'impegno comune è di rendere Milano e il suo territorio più inclusivi e attrattivi per tutti i visitatori con bisogni specifici che inizieranno ad arrivare dal prossimo maggio per l'Esposizione universale.
Il portale è stato presentato nel corso di un incontro dedicato al tema della disabilità cui hanno partecipato, tra gli altri, gli assessori Pierfrancesco Majorino (Politiche sociali), Pierfrancesco Maran (Mobilità), Carmela Rozza (Lavori Pubblici); il presidente di Unicredit Fundation, Maurizio Carrara, Giovanni Merlo di Ledha Milano, Isabella Menichini direttore del Servizio per Persone con disabilità, Salute mentale e Domiciliarità, rappresentati di associazioni, Enti e Fondazioni.
"Milano sconta un ritardo ventennale nelle politiche e negli interventi in tema di disabilità" ha spiegato l'assessore Majorino "Stiamo colmando il tempo perduto con un impegno che parte dalla garanzia dei servizi essenziali, passa attraverso l'abbattimento delle barriere architettoniche e punta sull'inclusione sociale per dare a tutte le persone con disabilità l'opportunità di vivere la città in condizioni di parità con chiunque altro. È una rivoluzione culturale che stiamo portando avanti nella nostra città insieme alle associazioni, alle persone con disabilità e alle loro famiglie. Expo accessibile è una delle nostre sfide e i mesi dell'esposizione universale serviranno a costruire l'eredità di una città accessibile e pienamente inclusiva. Quanto fatto finora è solo l'inizio di un percorso ancora lungo".
Al momento Expofacile.it contiene le schede informative sull'accessibilità di un'ottantina di ristoranti e strutture alberghiere. Un database che verrà progressivamente implementato fino all'inaugurazione di Expo il 1° maggio, per arrivare a contenere 300 schede, comprendenti anche musei, chiese, cinema e teatri. Le informazioni sull'accessibilità sono state raccolte da operatori qualificati, che hanno utilizzato la metodologia di rilevazione certificata Village for all.
Particolare attenzione è stata dedicata alla mobilità, attraverso la mappatura dell'accessibilità dei mezzi di trasporto e l'identificazione di itinerari turistico-culturali che daranno ai turisti con disabilità la possibilità di apprezzare la città di Milano.

"Stiamo lavorando per facilitare ulteriormente l'accesso a bus e metropolitane e stiamo realizzando zone 30 in grado di garantire la tutela delle utenze deboli. Anche il tema dei pass auto è importante. Abbiamo introdotto la possibilità di effettuare il cambio targa temporaneo comodamente dal sito. Sono solo alcuni passi, ma penso che siamo nella direzione giusta" ha aggiunto Majorino.

Le descrizioni relative agli itinerari, verranno ulteriormente perfezionate con informazioni e suggerimenti sull'accessibilità dei percorsi pedonali. E con la possibilità di cliccare sul nome di diversi punti d'interesse (teatri, chiese e musei) per consultare schede di dettaglio sulle caratteristiche di accessibilità di ogni struttura. L'Amministrazione comunale milanese ha adottato un Piano per l'abbattimento delle barriere architettoniche investendo nel 2014 risorse per 10,8 milioni di euro.

LEGGI ANCHE: Cultura e accessibilità, l'Europa mette a disposizione 1,65 milioni di euro

Turismo accessibile, apprezzamenti per l'Art Bonus

Lombardia, mezzo milione di euro per trasformare i benzinai in info point turistici

Cesena per un turismo più sano e accessibile