fbpx

La Regione investe sulle eccellenze dei suoi territori meno conosciuti, confermando il turismo come motore strategico per lo sviluppo locale

La Giunta di Regione Lombardia, su indicazione dell’assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda Lara Magoni, ha deliberato pochi giorni fa uno stanziamento complessivo di 2 milioni e 550 mila euro destinato a sostenere la competitività delle imprese turistiche site nelle aree interne del territorio regionale, e più precisamente nelle zone dell’Alto Lago di Como e Valli del Lario e dell’Appennino Lombardo-Alto Oltrepò Pavese.

Le risorse finanzieranno progetti di riqualificazione di strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e di pubblici esercizi che però risultino in linea con alcuni dei macro-temi indicati da Regione Lombardia nella Deliberazione n° X/651 del 6 settembre 2013 come strategici per il proprio posizionamento turistico, in quanto ad alto potenziale di attrattività e competitività. Si tratta, in dettaglio, dei filoni Enogastronomia e food experience, Natura e Green, Sport e Turismo attivo, Terme e benessere, Fashion e design, Business (congressi e incentive).

"È una misura che mira a valorizzare le eccellenze turistiche di territori meno conosciuti ma che certamente hanno notevoli potenzialità attrattive”, ha dichiarato l'assessore regionale Magoni. “Regione Lombardia sostiene le imprese ricettive alberghiere e non alberghiere affinché possano migliorare i servizi offerti e quindi proporre strutture all'avanguardia e maggiormente confortevoli, in grado di rispondere adeguatamente alle esigenze dei turisti".

Della somma, 1,2 milioni andranno ai soggetti con sede nell’area dell’Alto Lago di Como e Valli del Lario e i rimanenti 1,350 ai soggetti appartenenti all’area dell’Appennino Lombardo-Alto Oltrepò Pavese. L’intensità d’aiuto prevista è pari al 40% dell’investimento e i contributi erogati sono a fondo perduto.

“Interventi di tale importanza dedicati a territori specifici dimostrano ancora una volta come il turismo possa fungere da motore per lo sviluppo sostenibile locale” ha aggiunto l’assessore Magoni. “Il mio impegno come assessore è proprio la valorizzazione dei piccoli borghi, la riscoperta delle tradizioni e delle eccellenze culturali, artistiche ed enogastronomiche, abbinate ad un’alta qualità dei servizi per rendere il territorio attrattivo, accogliente, con ricadute positive per il tessuto economico ed imprenditoriale locale”.