fbpx

Nel 2018 oltre 15 milioni di pernottamenti per un totale di 5 milioni e 276 mila arrivi 

Il turismo in Piemonte è in crescita e nel 2018 ha segnato il record di presenze. L'Osservatorio turistico regionale (Dmo Piemonte) ha registrato per la prima volta i 15.101.120 pernottamenti - con una crescita dell'1,35% rispetto al 2017 quando il conteggio degli arrivi si era fermato a 14.900.497 e di oltre il 30% rispetto al 2009 - per un totale di 5.276.311 arrivi (+1,86% sul 2017 e +36% rispetto al 2009). Numeri importanti che tengono conto delle strutture ricettive ufficiali presenti ma non ancora dei soggiorni presso le locazioni turistiche commercializzate attraverso portali web, anch'essi in crescita.

Marzo e novembre sono stati i mesi del 2018 con la crescita maggiore mentre il 60% dei flussi turistici si è concentrato in estate. A livello complessivo, gli arrivi sono cresciuti maggiormente nel secondo semestre, mentre i pernottamenti nella prima metà dell’anno.

Nel "braccio di ferro" tra turismo interno ed estero la provenienza dei visitatori ha visto una prevalenza del mercato italiano con 8.467.510presenze (56%) su quello in arrivo dall'estero 6.633.610 (44%). Sul podio dei paesi dai quali arrivano più turisti si posizionano la Germania (22%), il BeNeLux (13%) e la Francia (12%). In crescita le provenienze da Regno Unito, Stati Uniti, Russia e Cina.

Torino ha registrato oltre 3,8 milioni di presenze (+2,2%) e circa 1.290.390 arrivi (+2,1%), con un incremento più significativo della componente straniera (+7,40% di presenze e +7,65% di arrivi). A influire positivamente, oltre al valore del patrimonio culturale e artistico presente, vanno segnalati anche eventi di respiro internazionale come il Bocuse d'or che a maggio 2018, in occasione delle selezioni europee, ha attirato nel capoluogo piemontese appassionati dell'alta cucina e della pasticceria. Le sfide da vincere sono tante come gli European Masters Games, competizione sportiva che si svolgerà sotto la Mole dal 26 luglio al 4 agosto 2019 e che si prefigge l'obiettivo dei 10 mila partecipanti. Enogastronomia e outdoor sono in punti di forza del territorio piemontese ma anche lo sport è una delle motivazioni che spinge verso questa destinazione turistica. La montagna attira sia d'inverno (+4,3% di arrivi e +11,5% di presenze nella stagione invernale 2017/2018) sia d'estate (+1,1% di arrivi e -2,2% di presenze). 

In generale il Piemonte ha beneficiato anche del prestigioso riconoscimento di Lonely Planet che l'anno scorso l'ha decretata prima regione da visitare nel 2019 all’interno della classifica Best In Travel.