fbpx

La Città è capofila di un progetto che vuole superare i problemi dovuti dall’inquinamento da mezzi di trasporto. È una necessità per restare tra le mete di eccellenza del turismo europeo

Per ovviare a una situazione di inquinamento della penisola sorrentina dovuto ai mezzi di trasporto che è sotto gli occhi di tutti, il Comune di Sorrento sta pensando a promuovere strategie di mobilità sostenibile, che guardino allo sviluppo di sistemi di trasporto intelligente, infomobilità e logistica urbana. A questo scopo ha aderito al programma della Commissione Europa denominato Samo, Sustainable and Accessible Mobility in the Tourist destinations of excellence, che si propone scambi di esperienze e trasferimento di buone pratiche tra territori.

La cittadina costiera si è candidata quale capofila di un progetto internazionale che raccoglie numerosi soggetti tra autorità locali, università ed enti di ricerca, istruzione e imprese, da cinque Paesi europei, tutti competenti in materia di energia sostenibile, trasporti e turismo. L’obiettivo è individuare strumenti operativi in grado di facilitare il transito verso economie turistiche a basso contenuto di carbonio.

Il progetto è supportato nel lavoro dall’Assessorato alla Cooperazione Territoriale Europea, ai Fondi Europei e alle Politiche Giovanili della Regione Campania, dal Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Tecnologie dell’Informazione della Federico II, da Acamir, l’Agenzia Campania per la Mobilità, le infrastrutture e le Reti, e dall’Its Bact, l’Istituto di istruzione terziaria sulle tecnologie innovative sui Beni e le Attività Culturali e il Turismo, mentre tra i partner figurano la Regione Île-de-France, le Università di Zagabria, in Croazia, e di Daugavpils in Lituania, l’associazione metropolitana di Ribera Alta, in Spagna.

Sul fronte della lotta all’inquinamento, a fine 2016 i Comuni della penisola sorrentina, capofila Sant’Agnello, avevano già avviato un progetto di bike di sharing integrato – per la morfologia del territorio optando per le biciclette a pedalata assistita – allo scopo di abbassare il livello delle emissioni di gas nocivi provocate dal traffico veicolare.