fbpx

Domani la prima edizione di “la Via del Sale”, appuntamento tra ciucloturismo e storia reso possibile da un accordo tra reti di imprese liguri e piemontesi

Secondo una nota leggenda, all’origine della bagna cauda c’è un’astuzia al limite (se non oltre) della truffa: i commercianti del basso Piemonte si recavano in Provenza, alla foce del Rodano, per acquistare barili di sale, bene tra i più preziosi (basti pensare al termine “salario”) e tra i più tassati. Per non farsi scoprire dai doganieri al loro ritorno a casa, i mercanti astigiani e alessandrini coprivano il sale con le acciughe, l’ingrediente fondamentale della bagna cauda originaria anch’essa della Provenza (dove si chiamava anchoade).
Che il piatto piemontese per antonomasia sia nato così o meno, quel che è certo è che per secoli la “via del sale” ha unito Liguria e Basso Piemonte favorendo il commercio ma anche scambi culturali e sociali. Ed è da questa comunanza storica che è nato un progetto che unisce sport, turismo outdoor e imprese.
La “Via Del Sale” è infatti il nome della traversata in bicicletta che il 3 settembre percorrerà l’antico sentiero da Limone Piemonte a Monesi, e poi giù fino a Sanremo. Il percorso da Limone Piemonte si snoda fino alla pista ciclabile a ridosso del mare di Sanremo: un appuntamento per sportivi e per chi ama la natura.
La Limone-Sanremo rappresenta uno dei tratti più suggestivi e panoramici che si possano percorrere sulle due ruote, siano esse mountain bike o e-bike, le nuove bici a pedalata assistita. Oltre alla semplice traversata, alla quale ci si può iscrivere dal sito della via del sale viene infatti proposto un pacchetto di 3 giorni con soggiorno di alta qualità a Limone o Vernante e a Sanremo che accoglierà l’arrivo in festa.
Il 3 settembre a Sanremo ci sarà dunque la “notte bianca” e per i più temerari, dopo 9 ore di pedalata e due sole brevi soste, inizierà una notte insonne e divertente. Partenza dallo Chalet le Marmotte a 1880 mt. 
Percorso su strade militari, attraversamento del Colle della Boaria (2102 metri s.l.m), Colle dei Signori (2070 metri s.l.m), passo Tanarello (2045 metri metri s.l.m), passo della Guardia (1461 metri s.l.m), Triora (450metri metri s.l.m) e Sanremo.
A organizzare la manifestazione due reti d’impresa, Sanremo On e Limone On, che si sono unite per un progetto turistico, culturale e sociale il cui testimonial d’eccezione è “El Diablo” Claudio Chiappucci, uno dei nomi più amati dagli appassionati di ciclismo degli anni ’90.