fbpx

Due interventi della Regione a sostegno dello sviluppo economico e turistico: 17 film internazionali finanziati e 1,4 milioni per il recupero di dimore e giardini di interesse storico

Da una parte i 10 milioni di euro per incentivare e sostenere la produzione di film che esaltino sul grande schermo la bellezza del territorio; dall’altra un finanziamento di quasi un milione e mezzo per valorizzare le dimore e i giardini di interesse storico e culturale. La Regione Lazio porta avanti in questi giorni due iniziative parallele destinate a incontrarsi nell’esperienza turistica su cui la regione punta per lo sviluppo economico ed ecosostenibile.
I FINANZIAMENTI PER IL CINEMA – Lunedì 13 giugno sono stati presentati i 17 progetti vincitori di “Lazio Cinema International”, il bando da 10 milioni di euro con cui la Regione ha finanziato la realizzazione di coproduzioni cinematografiche e audiovisive tra almeno una PMI laziale e uno o più produttori esteri.
Il Lazio è la seconda regione d’Europa per volume di investimenti nel cinema dopo Berlino-Brandeburgo: quest’anno sono stati investiti 23 milioni di euro per questo comparto. Tra le 17 coproduzioni finanziate, capaci di coniugare creatività, industria e vocazione internazionale del territorio laziale, 8 sono i Paesi esteri coinvolti: il più rappresentato è la Francia, con 7 coproduzioni, 3 i progetti provenienti dalla Germania, e poi anche Belgio e Regno Unito. Tra le location rappresentate ci sono tutte le province, a iniziare da Roma, per arrivare a Sabaudia, i Castelli romani, Bomarzo e le città di Rieti, Latina e Viterbo. Finanziato anche un documentario sulle vie consolari, la rete infrastrutturale su cui è stata costruita l’antica civiltà europea. In generale, 12 storie cinematografiche, 2 documentari, 2 fiction per la tv, 1 film d’animazione.
Per quanto riguarda gli attori coinvolti nei film coprodotti, ci sono nomi italiani come Giancarlo Giannini, Kim Rossi Stuart e Luca Marinelli, e star internazionali Nastassja Kinski, Charlotte Rampling e Dustin Hoffman. Dopo la crescita dell’ultimo anno (da 4 a 17 coproduzioni), Lazio Cinema International prosegue e il prossimo bando sarà presentato al MIA, il Mercato Internazionale dell’Audiovisivo che si svolgerà a ottobre durante la Festa del Cinema di Roma.
LA LEGGE PER VILLE E GIARDINI STORICI – Pochi giorni fa, intanto, il consiglio regionale del Lazio ha approvato la nuova legge fatta per valorizzare le dimore e i giardini pubblici o privati di interesse storico culturale e promuovere attività di formazione e la nascita di startup giovanili nei settori del turismo culturale e dell’artigianato artistico di qualità.
I contributi potranno essere richiesti per interventi di recupero e valorizzazione, restauro, risanamento conservativo e manutenzione straordinaria. I finanziamenti sono a disposizione di enti locali, proprietari pubblici o privati nei Comuni con meno di 30mila abitanti. La dotazione finanziaria complessiva è di 1.400.000 euro tra il 2016 e il 2018. E grazie a una serie di convenzioni con le università regionali saranno sostenute anche una serie di attività di formazione nel settore dei servizi storico-culturali e di conservazione e nel turismo.
Tra i criteri prioritari per l’individuazione dei progetti da finanziare ci sono il completamento di interventi di restauro già avviati con risorse pubbliche in particolare regionali, i progetti presentati da Comuni associati per la messa in rete di percorsi turistico-culturali, l’esemplarità dell’intervento come fattore di riqualificazione del contesto in cui si trova l’immobile, l’ubicazione del bene in Comuni con popolazione inferiore a 30 mila abitanti, il grado di fruibilità al pubblico del bene, anche in termini di ricettività turistica.