fbpx

Un bando regionale stanzia nuovi fondi per il comparto moda, destinando il finanziamento a enti locali, camere di commercio e università. Secondo il Pirellone, si genereranno investimenti per oltre 2,5 milioni, con indotto significativo su commercio e turismo


La Lombardia continua a finanziare il comparto moda & design, investendo nelle sue potenzialità come traino per la crescita economica e anche turistica del territorio regionale.
Dopo i fondi stanziati a ottobre 2014 e a gennaio di quest’anno, arrivano 1.280.000 euro per “Territori Creativi - Innovazione nella moda e nel design”, il bando approvato dalla Giunta regionale lombarda, su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico Mauro Parolini. Fondi che vengono stanziati a favore di stakeholder pubblici (Enti locali, Camere di commercio e Università) che intendono realizzare o rinnovare infrastrutture fisiche e digitali dedicate appunto alla moda e al design.
“Abbiamo voluto chiamare questa misura ‘Territori Creativi’ proprio per esaltare il legame che moda e design hanno con il territorio lombardo e per valorizzare l’autonomia e il ruolo che i soggetti pubblici ricoprono nella promozione economica e nello sviluppo delle imprese locali” ha commentato Parolini. L’assessore lombardo ha insistito sull’effetto a catena che questi investimenti avranno sul territorio: “Le ingenti risorse destinate a questo progetto finanzieranno progettualità innovative finalizzate allo sviluppo dei territori e dei luoghi in cui la creatività gioca un ruolo preponderante e genereranno investimenti per oltre 2,5 milioni di euro”. Come esempio, Parolini ha citato “la realizzazione di strutture espositive e scuole d’arte, la creazione di nuovi spazi dedicati alla distribuzione e alla commercializzazione o la realizzazione di app e piattaforme digitali, in modo da favorire così la fruizione dei valori culturali ed economici della moda e del design e aumentare l’attrattività dei centri”. E a proposito di effetti indiretti, si segnala l’indotto su commercio e turismo: “La moda e il design in Lombardia sono due dei settori economici più rilevanti per numero di occupati e valore aggiunto prodotto; rappresentano pilastri importanti dell’economia e dell’identità regionale, ma sono anche sinonimi di eccellenza riconosciuta in tutto il mondo per innovazione e qualità. Sostenere l’economia lombarda legata alla creatività significa favorire in modo sussidiario anche gli ingenti indotti legati al turismo e al commercio che questi settori sono in grado di generare sul territorio”.

 

LEGGI ANCHE: Moda e design, dalla Lombardia un Piano da 4 milioni di euro

Moda e design, la Lombardia apre un fondo da 2,3 milioni di euro

Non solo moda: la settimana delle sfilate milanesi vale 28 milioni di euro per la Lombardia