fbpx

Le maratone di Venezia, Verona, Treviso e Padova fanno sistema per promuovere il binomio turismo-sport, capace di accrescere le presenze e di veicolare la promozione del territorio


Le 4 maratone venete fanno squadra e corrono insieme partendo da Expo. È stato presentato domenica a Milano il cosiddetto “sistema delle Maratone venete”, con un appello congiunto che da Venezia a Verona, da Treviso a Padova che invita a correre “tra la terra e il cielo”.
“42 chilometri e 195 metri di fatica, di sudore, di caparbietà, ma anche di incanto, di arte, di ospitalità e di bellezza” ha commentato l’assessore al turismo di Regione Veneto, Federico Caner, illustrando insieme e al collega assessore regionale allo sport Cristiano Corazzari e agli organizzatori delle manifestazioni sportive le caratteristiche dei quattro percorsi podistici: la Venice Marathon (prossima edizione 25 ottobre), la Verona Marathon (15 novembre), la Treviso Marathon (6 marzo 2016) e la Maratona di Sant’Antonio (tra Campodarsego e Padova, 17 aprile 2016).
Un binomio, quello tra turismo e sport, che secondo l’assessore Caner ha grandi potenzialità sul territorio: “Basti pensare che in Italia l’intero turismo sportivo muove il 10% di turisti ‘nostrani’ e il 9,5% di stranieri, generando un volume d’affari stimato a livello nazionale in 6,3 miliardi di euro. Si tratta di un segmento in costante crescita negli ultimi anni, che ha per protagonisti gli atleti ma anche i loro familiari, accompagnatori e tecnici, semplici appassionati”. Potenzialità su cui il Veneto punta con convinzione “per innovare e differenziare l’offerta turistica delle nostre destinazioni più mature e per favorire quella dei territori emergenti”. Le quattro maratone, ha detto ancora il responsabile del turismo veneto, negli ultimi anni hanno contribuito non solo ad accrescere le presenze, ma anche a veicolare la promozione del territorio a livello internazionale.
“E se la maratona è uno sport individuale, nel Veneto questa disciplina, almeno in termini organizzativi e promozionali, è diventata una disciplina ‘di squadra’. I promotori delle 4 maratone, infatti, ormai si muovono in modo coordinato e l’invito è unico: venite a correre in Veneto, Tra la Terra e il Cielo” ha concluso Caner.

 

LEGGI ANCHE: Turismo sportivo, l’alleanza di 12 Comuni laziali sulla Francigena

Trento si mette a correre per sport e turismo

Accordo Anci-Fidal, i parchi cittadini diventano centri sportivi

Cicloturismo nelle aree protette, dal Veneto 100.000 euro per la promozione

 

Foto: Regione Veneto