fbpx
Satriano di Lucania dipinti murali

Da quasi trent'anni artisti contemporanei dipingono le mura di 3 Comuni della Valle del Melandro, in provincia di Potenza. Un patrimonio artistico di 400 opere che sono diventati un'azione di promozione per il turismo locale, oltre che un bene culturale a disposizione dei residenti


La definiscono “la valle più dipinta d’Italia”, ma quella del Melandro, in Basilicata, è anche un esperimento sociale e culturale per valorizzare e accrescere la bellezza di un territorio agli occhi di residenti e turisti.
Uno scrigno d’arte all’aperto, quello dei dipinti “murali” lungo le antiche vie cittadine, che da anni – spiegano dalla Regione – unisce i Comuni di Satriano di Lucania, Sant’Angelo Le Fratte e Savoia di Lucania (tutti in provincia di Potenza) grazie all’Associazione Artistica culturale “Arte per la Valle”.
“Un patrimonio artistico di circa 400 opere continua ad impreziosire la Valle del Melandro con altre 40 opere in fase di realizzazione, corredate da interventi di conservazione e restauro delle opere delle edizioni precedenti. I lavori saranno ultimati per il prossimo mese di settembre” ha spiegato Luciano La Torre, Presidente dell’associazione e dal 1988 impegnato in questo progetto.
“Le opere, tutte di grandi dimensioni consolidano l'operato di grandi artisti con oltre 30 anni di esperienza. Un'operazione resa possibile attraverso il recupero 'visivo' della storia, delle tradizioni, della religiosità, delle leggende e della cultura popolare. Un lavoro artistico che si rafforza con la sperimentazione delle tecniche e dei prodotti più compatibili ai supporti murari, adatti a conservare le opere nel tempo” ha sottolineato ancora La Torre, per il quale “i dipinti murali sono ormai diventati delle opere d'arte di grande qualità artistica che con le loro grandi dimensioni si inseriscono in perfetta armonia scenografica nelle architetture preesistenti arredando e decorando”.
Secondo l’associazione che ha promosso e sostenuto il progetto, il patrimonio muralistico e scultoreo della “valle più dipinta d’italia” rappresenta oggi “un modello unico e originale poiché ha reso vitale le vie cittadine diventando un’azione di promozione turistica locale che intreccia la storia con la tradizione dei luoghi, ricchi di cultura. Oggi è anche una concreta risorsa per la vita e il futuro delle giovani generazioni”.

 

LEGGI ANCHE: Giovani, territorio e cultura per scommettere sul turismo in Basilicata

Matera 2019 inizia con Basilicata Fiorita

Basilicata, disegno di legge per la valorizzazione degli ulivi

Roma, il 9° museo gratuito è la street art in giro per la città

 

Nella foto, un dipinto murale a Satriano di Lucania. Fonte: arteperlavalle.com