fbpx

La Città Metropolitana di Bari ha indetto il concorso di idee per la realizzazione di uno stemma che rappresenti l'Ente e tutto il territorio, attraverso carettisrtiche identificative della cultura, della storia e anche del futuro. Al vincitore 5000 euro


Un logo, un brand, o per dirla in altri termini uno stemma: la Città Metropolitana di Bari, l'organo che ha sostituito la vecchia Provincia, ha indetto un concorso di idee per l'ideazione e la progettazione dello stemma rappresentativo, dei relativi strumenti di comunicazione e del gonfalone versione testuale.
"L'Amministrazione, al fine di rappresentare tutti i cittadini dell'area vasta, necessita dello strumento principale di comunicazione per svolgere la propria missione istituzionale nel modo più efficace possibile, per far riconoscere la propria identità in maniera coerente anche dal punto di vista visivo attraverso l'uso di un'immagine estremamente eloquente" si legge nel bando ufficiale diffuso da Bari. Il territorio del capoluogo pugliese vuole quindi rendersi riconoscibile con uno stemma, un po' come successo a Gallipoli qualche mese fa e come sempre più spesso si registra questo fenomeno, non solo in Italia.
L'immagine istituzionale, spiega ancora il documento ufficiale dell'Ente che unisce i 41 Comuni del Barese, "dovrà riassumere con precisione e immediatezza le qualità ed i valori che accomunano tutte le aree del suo territorio". Un simbolo unico per tutta la provincia, la cui identità visiva "dovrà configurarsi come una articolata sintesi di elementi che rappresentino la sua storia e di elementi che valorizzino le sue caratteristiche e gli obiettivi per il futuro".
Lo stemma dovrà possedere caratteristiche adeguate agli scopi istituzionali dell'Ente e dovrà riportare per esteso la dicitura "Città Metropolitana di Bari". Dovrà essere inoltre in lingua italiana, sviluppato espressamente per il concorso, efficace dal punto di vista comunicativo, facilmente distinguibile e adattabile ai diversi ambiti e mezzi di comunicazione tradizionali e digitali.
Al vincitore del concorso spettano 5.000 euro di premio, per partecipare è necessario inviare le proposte entro il 31 agosto 2015.
Per maggiori informazioni: http://www.cittametropolitana.ba.it/pls/cittametropolitanaba/v3_s2ew_consultazione.mostra_pagina?id_pagina=3112

 

LEGGI ANCHE: Gallipoli ha il suo marchio. Realizzato da tre veneti

Bologna, il nuovo logo è un alfabeto interattivo

Per il prossimo Natale, Bari sfidi la Lapponia

Turismo accessibile, Bari recluta in rete strutture ricettive ed esercizi commerciali