fbpx

Il neo assessore a cultura e turismo annuncia i finanziamenti regionali per la tutela e la valorizzazione di 14 interventi nelle aree archeologiche e 6 sulla rete dei teatri antichi


La Puglia punta sulla storia e la cultura per far crescere ulteriormente il turismo. Sono stati assegnati quasi 14 milioni di euro per finanziare 14 interventi di "Recupero e valorizzazione di aree e parchi archeologici" e oltre 10 milioni di euro per finanziare 6 interventi sulla rete dei teatri antichi della Puglia.
Ad annunciare il finanziamento da 24 milioni complessivi è stato il nuovo assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Puglia, Gianni Liviano, alla conclusione delle procedure negoziate che si sono svolte tra Regione, Segretariato regionale del MIBACT e Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia finalizzate all'individuazione degli interventi sulle aree e parchi archeologici e sulla rete di teatri antichi in Puglia da finanziare a valere sull'Accordo di Programma Quadro Beni e attività culturali.
Nell'ambito dell'azione "Recupero e valorizzazione di aree e parchi archeologici", spiega una nota della Regione, con una dotazione complessiva pari a 13.703.385,60 euro risultano ammessi a finanziamento 14 interventi, di cui 5 hanno quale beneficiario il Segretariato Regionale del MiBACT e 9 gli Enti Locali.
I 5 del MiBACT sono: Parco Archeologico di Monte Sannace a Gioia del Colle; Villa Romana di Faragola e Parco del Serpente ad Ascoli Satriano; Parco Archeologico di Canne della Battaglia a Barletta; Dolmen di Giovinazzo a Giovinazzo; ARPI - Tomba della Medusa a Foggia. I 9 Comuni beneficiari: Parco Archeologico di Muro Tenente a Mesagne; Parco degli Ipogei a Trinitapoli; Area Archeologica di Rocavecchia a Melendugno; Museo diffuso Castello d'Alceste a San Vito dei Normanni; Parco Archeologico di Rudiae a Lecce; Area Archeologica di San Leucio a Canosa; Parco archeologico a Muro Leccese; Area archeologica di Monte Pucci a Vico del Gargano; Parco archeologico urbano a Ugento.
Gli interventi sono finalizzati al recupero e alla valorizzazione delle aree individuate, a una loro migliore fruizione e a favorire la ricerca scientifica e il miglioramento delle conoscenze del patrimonio archeologico pugliese.
Per quanto riguarda i finanziamenti alla "Rete dei teatri antichi", la dotazione complessiva è pari a 10.355.590,92 euro, e al termine della procedura negoziata risultano ammessi a finanziamento 6 interventi: Teatro cittadino a Noicattaro; Teatro Rossini a Gioia del Colle; Teatro Comunale ad Acquaviva delle Fonti; Teatro Piccinni a Bari; Teatro Comunale a Novoli; Cinema teatro Excelsior a Campi Salentina.
Tutti gli interventi ammessi a finanziamento, si legge ancora nel comunicato di Regione Puglia, risultano coerenti non solo con i criteri del Fondo di Sviluppo e Coesione (piena fruibilità del bene, sostenibilità organizzativa ed economico-finanziaria, capacità di potenziare l'impatto culturale ed economico del patrimonio diffuso qualificandosi come nodo della rete territoriale), ma anche rispondenti agli 8 indirizzi della programmazione 2014/2020: completamento e funzionalizzazione del recupero infrastrutturale del patrimonio; crescita in quantità, qualità e innovatività dei sistemi e dei servizi di fruizione e conoscenza del patrimonio; consolidamento e sviluppo di reti integrate di fruizione dei beni culturali e ambientali; miglioramento qualitativo delle condizioni degli standard di offerta e fruizione del patrimonio e di accessibilità; strategicità dell'intervento nell'ambito delle politiche di valorizzazione della aree di attrazione culturale; capacità dell'intervento di accrescere, qualificare ed innovare la domanda culturale, anche al fine di implementare la coesione sociale; capacità di attivazione delle risorse e delle iniziative culturali; pianificazione della gestione sostenibile e duratura del bene.

LEGGI ANCHE: Puglia, i dati finali del turismo 2014 meglio del previsto

Puglia, i finanziamenti che servono alle imprese per sostenere il turismo

Puglia, 15 milioni dalla Regione per ammodernare le imprese del turismo

Puglia, 10 milioni di euro per i "contenitori della cultura"

 

Nella foto, il Parco Archeologico di Canne della Battaglia. Fonte: ambienteambienti.com