fbpx

Startup, "ritornanti", innovatori turistici e agricoli, ricerca scientifica: la Regione Molise invita le imprese di eccellenza ad aderire alla banca dati per Expo con lo slogan "Molise. Fuori dai luoghi comuni"


Anche il Molise si prepara a Expo 2015, e anche il Molise punterà sulle proprie eccellenze per attirare la curiosità del mondo che prenderà parte all'esposizione di Milano.
Per il Forum nazionale delle eccellenze territoriali a Roma, organizzato dal Ministero delle politiche agricole e dalla Conferenza delle Regioni, la Regione Molise si prepara a costruire la sua banca dati delle esperienze più significative e, per questo, ha chiamato a raccolta tutti i soggetti impegnati nel campo scientifico, ambientale, sociale e culturale, economico e politico, in linea con il tema dell'Expo, "Nutrire il pianeta, energia per la vita".
La nuova iniziativa, spiega una nota ufficiale della Regione, è finalizzata a individuare e dare visibilità alle realtà locali rappresentative dell'eccellenza e del "genius loci" regionale nei diversi settori produttivi, turistici, sociali e culturali e nei campi della ricerca e dell'innovazione, con l'intento finale di valorizzare il territorio molisano, la sua storia e il suo pregio, in linea non solo con lo spirito di Expo ma anche con i temi regionali che ruotano intorno al concetto "Molise. Fuori dai luoghi comuni".
"Una opportunità straordinaria, per tutti coloro che per le proprie caratteristiche di eccellenza e innovatività incarnano l'essenza più autentica della narrazione che a Milano, davanti agli occhi del mondo, insieme faremo del nostro Molise e dei suoi tesori" ha commentato il governatore molisano Paolo Di Laura Frattura.
L'invito della Regione Molise, spiega ancora il comunicato ufficiale, si rivolge:
- al mondo delle start-up e della nuova imprenditoria: ci si può muovere sia trasversalmente ai settori sia focalizzando l'attenzione sui temi vicini al concept di Expo. Seppure non riferibili al fenomeno delle start-up ci si può riferire anche ad imprenditori già affermati del made in Italy ma particolarmente innovativi;
- al mondo della creatività giovanile e di quelli che possiamo definire i "ritornanti": giovani che sono partiti dai rispettivi territori per fare esperienza e accumulare conoscenza all'esterno e poi sono tornati per fare impresa o altro;
- al mondo dell'innovazione in agricoltura: leader territoriali dell'innovazione nei prodotti, nelle metodologie, nell'organizzazione, nell'applicazione della ricerca o per la capacità di esprimere oggi tradizioni agricole;
- a soggetti particolarmente significativi che operano in attività in cui si intrecciano agricoltura, paesaggio, cultura e turismo;
- a soggetti della ricerca e dell'innovazione scientifica che operano in campi affini al tema Expo; all'innovazione nel mondo della comunità di cura inteso come tessuto degli operatori del privato-sociale (terzo settore, volontariato, cooperazione, ecc.).

Per cogliere l'opportunità rispetto al palinsesto Expo 2015, la Regione invita quindi tutti gli interessati a candidarsi tempestivamente. Il format di candidatura e la relativa liberatoria dovranno essere debitamente compilati e firmati, trasformati in file formato pdf e inviati alla seguente mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
"Le risposte che riceveremo, tante e tutte di valore come ci auguriamo e immaginiamo saranno, verranno inserite nella banca dati delle eccellenze del territorio sulla base dei requisiti di eccellenza e innovatività e della coerenza con i temi dell'Expo 2015 e del nuovo pay off della Regione Molise. Così prende forma il nostro viaggio verso Milano" ha concluso il presidente Frattura.

 

LEGGI ANCHE: Riforme, governance e cinema, il Molise cerca i riflettori

Roma, 4 associazioni e mille imprese alleate per Expo