fbpx

Sette Comuni della costa grossetana firmano il protocollo d'intesa "Maremma Toscana Costa della Vela" per una promozione unitaria della propria capacità turistica sulla costa, che attira il 77% delle presenze turistiche locali. E a maggio Castiglione della Pescaia ospita i mondiali classe Soling


Sinergia per un turismo che navighi in acque sicure sulla costa maremmana. È stato firmato ieri il il protocollo "Maremma Toscana Costa della Vela", con un'alleanza tra sette Comuni della provincia di Grosseto che si affacciano sul mare.
Il progetto sulla costa maremmana è una strategia legata al turismo sportivo che ha messo insieme le forze di: Castiglione della Pescaia (Comune promotore dell'iniziativa), Capalbio, Monte Argentario, Orbetello, Grosseto, Scarlino e Follonica. Il mare è un elemento fondamentale per l'attrattività turistica e quindi per la forza economica del territorio locale, come dimostra il fatto che il 77% delle presenze turistiche in Maremma si concentra nei Comuni della costa.
Il progetto è stato quindi promosso dal Comune di Castiglione della Pescaia. E sarà proprio il Club Velico Castiglione della Pescaia a celebrare i 50 anni della classe velistica Soling con l'organizzazione del Mondiale 2015, che coincide con il cinquantenario di classe Soling: il mondiale andrà in scena nelle azzurre e ventose acque di Castiglione della Pescaia dal 22 al 28 maggio prossimi.
"Occorre insistere sulla destagionalizzazione delle presenze e a nostro avviso, in questo momento, solo il turismo sportivo può offrire un ragionamento di questo tipo" ha spiegato il sindaco di Castiglione, Giancarlo Farnetani "Il progetto mette a regime le iniziative del territorio e il mare è la più grande palestra a cielo aperto che abbiamo. Per questo la vela, è uno degli sport che alimentano il progetto e il protocollo".

"Tenere insieme tante realtà non è semplice, per questo occorre dire che il Comune di Castiglione della Pescaia è un bel modello di riferimento" ha rimarcato il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori, mentre secondo l'assessore del comune capoluogo di Grosseto, Luca Ceccarelli, "il salto di qualità è uscire dal grande equivoco degli ultimi anni, perché tutti insieme rappresentiamo un territorio, quindi occorre capire che l'avversario non è il comune confinante". "Prima il turista veniva a prescindere, ora invece occorre fare rete e impegnarsi per un ritorno sul territorio. È un passo necessario che dobbiamo fare, tutti insieme" ha concordato il sindaco di Orbetello, Monica Paffetti.
Il protocollo firmato ieri avrà una durata di un anno; in questa fase iniziale la cabina di regia è stata affidata al Comune di Castiglione della Pescaia, ma è già prevista la futura rotazione del ruolo.

 

LEGGI ANCHE: Toscana, Anci e Coni: intesa per il turismo sportivo

Maremma che meta!

In Maremma nasce il Club delle Vele per il turismo sostenibile

Turismo d'inverno, Pisa finanzia città e litorale

 

Fonte foto: Farevela.net