fbpx

La Regione e le sezioni toscane di Anci e Coni sottoscrivono un accordo per sviluppare e promuovere il turismo sportivo come azione di marketing territoriale attraverso gli eventi sportivi nazionali e internazionali


Regione Toscana, Anci Toscana e Coni Toscana hanno firmato questa mattina presso il Comune di Montecatini Terme (Pistoia) un protocollo d'intesa per la promozione dell'attività sportiva in Toscana. L'intento è quello di attrarre in Toscana eventi sportivi di carattere nazionale e internazionale, così da promuovere sia la pratica sportiva che il turismo.

"È nostra intenzione" spiega in una nota ufficiale l'assessore regionale al turismo, Sara Nocentini "selezionare quelle località che hanno una più spiccata vocazione turistico-sportiva. Redigeremo un disciplinare che determini gli standard necessari a far sì che una determinata località possa ospitare eventi sportivi di rilievo e poi comunicheremo l'intera filiera dell'offerta turistica, anche in collaborazione con la Borsa del turismo sportivo". "La nostra è una terra di sport, di pregevoli strutture ricettive, di grande fascino e siamo sicuri che questo settore potrà ricevere un impulso decisivo" è la convinzione dell'assessore.
Il Coni regionale, da parte sua, avrà il compito di sostenere, favorire e promuovere tra tutti i circoli e le federazioni affiliate la candidatura di sedi toscane in occasione di eventi sportivi di rilievo nazionale o internazionale.
"Ormai da tempo la Toscana si sta organizzando per migliorare la sua capacità attrattiva. In varie occasioni, penso per esempio ai mondiali di ciclismo dello scorso anno, abbiamo dimostrato di essere in grado di rappresentare la cornice ideale per le grandi manifestazioni agonistiche" ha spiegato l'assessore regionale allo sport, Stefania Saccardi. "Così è imminente la firma con Federginnastica per l'organizzazione tra un mese a Firenze del Gran galà. Con Federscherma entro novembre sigleremo l'accordo per ospitare tornei internazionali giovanili e lo stesso faremo con Federatletica per organizzare nel 2016 in Toscana i campionati europei giovanili di Atletica leggera".

All'Anci spetterà invece l'attività di compiere un'attenta ricognizione sugli impianti sportivi e di promuovere tra i Comuni l'adesione al disciplinare delle località a vocazione turistico-sportiva. "Lo sport è sinonimo di salute e la continua ricerca di uno stile di vita sano ha determinato negli ultimi tempi lo sviluppo di una domanda turistica esigente e diversificata, che in Toscana trova la sua collocazione ideale. Costruire un'offerta adeguata, stimolante, capace di canalizzare questa tendenza è una grande opportunità per i nostri Comuni. Le manifestazioni sportive diventano quindi un importante volano per la valorizzazione dei territori e per la promozione dell'economia locale. I Comuni toscani puntano molto sul binomio sport-turismo, come elemento di marketing territoriale, e favoriscono con ogni mezzo la diffusione della pratica sportiva ad ogni livello" ha commentato Sara Biagiotti, presidente della sezione toscana dell'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani.

"Credo siamo di fronte ad un accordo innovativo che va nella giusta direzione per implementare il turismo sportivo in Toscana che, grazie alle sue montagne, al suo mare e alle sue attrezzature può rappresentare un'eccellenza mondiale anche nell'ospitare eventi sportivi: il Coni si mette a disposizione per raggiungere questo scopo" ha confermato Salvatore Sanzo, presidente regionale del Comitato Olimpico Nazionale Italiano.

LEGGI ANCHE: Squinzi: "Lo sport moltiplica il turismo"

Turismo sportivo, per l’Italia vale 9 miliardi di euro