fbpx

L'Acquario, l'aeroporto, i musei: il fascino della città d'arte genovese non si fa condizionare dal meteo e segna numeri in forte crescita, a differenza delle Riviere di Ponente e Levante

Un agosto assolutamente positivo per il turismo a Genova: le prime tre settimane hanno segnato una forte crescita e anche l'ultima ha retto bene. Mafalda Papa, presidente provinciale della sezione Albergatori aderente a Federalberghi di Ascom Confcommercio, riassume l'andamento del settore in attesa dei dati ufficiali: "È andata molto bene, nonostante il cattivo tempo, perché l'offerta turistica di Genova dipende poco dalle varianti meteo. La città offre l'Acquario e le altre attrattive del porto antico, i musei, il centro storico. Il mare, per chi viene, è un di più: se c'è bene, comunque non è l'essenziale. Sono andate in netta crescita le prime tre settimane, poi il ritmo degli arrivi si è un po' rallentato ma è andata comunque bene anche l'ultima settimana. Siamo soddisfatti. Evidentemente sta passando il messaggio che Genova è un città da visitare".
Un successo per il capoluogo ligure ancora più soddisfacente, perché in netta controtendenza rispetto al calo accusato nelle riviere liguri di Ponente e di Levante. Secondo i dati diffusi dal Comune genovese per la prima metà del mese, dopo i buoni risultati di giugno e luglio, in cui si sono registrati indici di occupazione delle strutture alberghiere fra il 66% e l'83% , e quelli dei primi due week end di agosto, con indici del 73% e del 76%, il Ferragosto ha registrato il 100% di occupazione negli hotel del centro e un indice medio a livello cittadino dell'86%.

Indicazioni positive anche dall'aeroporto, riporta ancora il Comune. Nel periodo di Ferragosto, considerando l'intero ponte, sono transitati complessivamente per lo scalo genovese circa 13.500 passeggeri, con un incremento del traffico internazionale del 29% rispetto all'anno scorso e un significativo aumento della quota di mercato dei voli low cost (+ 3,5%). In particolare, il turismo straniero ha costituito lo scorso Ferragosto circa il 50% del traffico aeroportuale complessivo, contro il 36% dell'analogo periodo dell'anno scorso, mentre i voli con i maggiori indici di riempimento sono quelli da Mosca, Londra, Istanbul (oltre il 95%), Bruxelles e Parigi (85%).

Grande affluenza si è registrata anche negli Iat (Uffici Informazione e Accoglienza Turistica), regolarmente aperti, come sempre, in tutto il week end. Dopo i 6.200 turisti - inclusi i crocieristi - serviti fra l'8 e l'11 agosto (71% stranieri), nel solo giorno di Ferragosto, nei tre Iat del centro (Caricamento, Garibaldi, Aeroporto), sono stati serviti 881 turisti, di cui il 69% stranieri, in prevalenza francesi, russi, tedeschi, inglesi (con buone presenze da Usa, Belgio, Olanda).

Per quanto riguarda i musei, dopo i risultati positivi dei primi sette mesi dell'anno (+ 20,54% rispetto al 2013) e del mese di luglio (+13%), il 15 agosto ha registrato complessivamente 1.647 visitatori negli 8 musei aperti (Strada Nuova, Storia Naturale, Castello D'Albertis, Galata, Commenda, Sant'Agostino, Casa di Colombo e Torri di Porta Soprana, via del Campo), con un incremento di visitatori del 33% rispetto allo stesso giorno dell'anno scorso. Da segnalare inoltre i 464 visitatori nei Musei di Strada Nuova (+ 13%), il Galata Museo del Mare (666 visitatori, + 42%), Sant'Agostino (49) e una buona performance della nuova gestione della Casa di Colombo e delle Torri di Porta Soprana (156 visitatori),

Numeri importanti infine anche all'Acquario Village: 6320 ingressi all'Acquario (+ 16% rispetto al 2013), Biosfera (640, + 16%), Città dei bambini (600), Bigo (420) e Museo dell'Antartide (500). Complessivamente, le strutture Costa Edutainment hanno registrato 9100 ingressi, con un incremento del 22% rispetto al 2013.

 

LEGGI ANCHE: Liguria, il turismo tiene a galla l'economia

Cinque Terre, accordo Porto-Parco per croceristi e turismo sostenibile

 

Fonte foto: visitgenoa.it