fbpx
Paris vs London

Londra la città più visitata del mondo del 2013? Dall'Inghilterra ne sono certi, ma Parigi non ci sta a perdere lo scettro e ribatte: "Sono solo proiezioni"

 

Più di mezzo millennio è passato da quel 1453, in cui il trattato di Pace di Cateau-Cambrésis sancì la fine della Guerra dei Cent'anni e il passaggio di Calais alla Francia. Oggi, una nuova contesa riaccende la tensione tra le opposte sponde della Manica. Senza spari né cannoni, infatti, Londra e Parigi si contendono la corona di città più visitata nel mondo nel 2013.

Kit Malthouse, vice sindaco della capitale del Regno Unito, ha esultato: "È la migliore estate dalla conquista dei Normanni" (del 1066, per intenderci); ma dall'Hôtel de Ville parigino smentiscono il primato autoattribuitosi nella City. In un comunicato, infatti, il Comune della Ville Lumière si affretta a contraddire con i numeri, offeso, da lesa grandeur. Secondo la città di Parigi, infatti, l'ufficio del turismo di Londra Visit Britain avrebbe snocciolato dati che sono "solo proiezioni secondo i numeri dei primi mesi nove mesi del 2013". Essendo questi proporzionali al 2012, in cui Parigi, nonostante le Olimpiadi, superò Londra 29 milioni a 27, e poiché l'ufficio del turismo della capitale francese ha misurato un aumento del 5% dell'incoming, in Place de l'Hôtel de Ville sono convinti che nel 2013 la loro città continuerà a essere la più visitata nel mondo.

A Londra, intanto, i festeggiamenti per il derby dell'incoming sono già iniziati da un pezzo. Ancora Kit Malthouse ha dichiarato: "Per la prima volta nella storia, nell'anno dopo le Olimpiadi, la città che le ha organizzate aumenta il suo flusso turistico". Febbre da Royal Baby? Non solo, secondo il vice sindaco, che rivendica: "Siamo una metropoli vibrante, emozionante, sexy: una città giovane e accogliente". E come dargli torto, pensando al ritorno sulla scena di David Bowie al Victoria&Albert, alla mastodontica mostra su Pompei al British Museum, alla finale di Champions League da 400 milioni di euro e a migliaia di altri grandi eventi di un anno che è anche stato baciato da una delle estati più calde e lunghe che si ricordino in Inghilterra.

Si calcola che i turisti stranieri del 2013 in Gran Bretagna siano stati l'11% in più rispetto al 2012, e che la maggior parte sia giunta da Nord America ed Europa; cinesi, indiani e medio-orientali rappresentano una buona parte di quell'11%, ma la politica restrittiva dei visti della polizia britannica ha frenato la crescita di questi mercati, in favore di Parigi. All'Hôtel de Ville restano in attesa dei numeri definitivi, quel che è certo è che la combo Parigi-Londra, soprattutto per chi viene da Cina, Medioriente e India, resta la migliore offerta turistica. Anche grazie all'Eurotunnel, che parte proprio da quella Calais contesa 550 anni fa.

 

LEGGI ANCHE: Italiani in viaggio: a Londra per studiare, in Spagna per fare fiesta

Londra la città più cara al mondo, le italiane (per fortuna) sono indietro

Londra: 5 milioni di sterline per investire sul ritorno d'immagine olimpico

Stella Casazza - Come Londra ha venduto (e bene) Pompei ed Ercolano

Marcella Laterza - Dobbiamo aspettarci altri kamikaze della cultura?

 


(fonte foto: http://parisvslondon.blogspot.com/)

 

G.D.